...

"Non possedere
qualcosa che si desidera

è parte essenziale della felicità"


lunedì 30 gennaio 2017

Dalle montagne

Riporto esperienze e conoscenze..e due titoli di libri. Uno è su "I delitti di Alleghe", non conosco l autore, e l altro "Il lungo viaggio attraverso il fascismo" di Ruggero Zangrande, storico italiano, di cui ho conosciuto la figlia, in questo viaggio.

Oramai scrivo poco dei viaggi che faccio, preferendo esprimermi più attraverso le foto che faccio. Anche stavolta ne ho fatte di bellissime, ed ho avuto il piacere di essere invitata a spedirle al webmaster dell associazione che ha organizzato il viaggio...spero che ne sceglierà alcune da mettere sul loro sito !!

Questa è stata una vacanza che mi ha fatto riflettere molto sul diventare anziani, vecchi, e sul non volersi rassegnare, sul non voler riconoscere ed accettare i limiti del nostro corpo... un voler ignorarne i segnali. Una non rassegnazione che mi fa sentire la disperazione di alcuni...


mercoledì 18 gennaio 2017

Segantini

Segantini, ritorno alla natura. La grande arte al cinema con Giovanni Segantini


Bellissimo film romantico e commovente.

Oramai allo spettacolo della natura piango sempre...

Ma è un pianto dolce e malinconico, di tenerezza infinita.


lunedì 16 gennaio 2017

Molto

Molta bella gente viaggi e cinema e arte.
Non posso lamentarmi. Del resto un blog non è fatto mica solo per lamentarsi.
In genere sì.
In genere si leggono lamentazioni e proteste.
Ce le ho anche io le lamentazioni e proteste da fare...però qui non mi sembra il posto adatto.
Forse è insita nello scegliere di fare un blog l'esigenza di parlare delle proprie difficoltà.
Forse anche attraverso la semplice relazione di fatti quotidiani.

Non so. Un tempo lo usavo per parlare. Perché non c'era chi mi ascoltava.
Certo ora ho più amici. Posso - e lo faccio - scrivere ogni giorno ad ogni ora.
E lo faccio.
E posso condividere con loro anche tutto ciò che mi viene in mente di fare
e di condividere.
Ecco forse otto - dieci anni fa quando sono approdata ad internet ed al blog, non li avevo
tutti questi amici che ho ora nella vita reale.
In effetti aprirmi al virtuale che voleva essere un aprirmi alla vita esterna alla famiglia
in cui ero stata - mi ero voluta rinchiudere, è diventato in seguito una sequela di amicizie
vere reali.
Anche l'attività delle escursioni è diventata un serbatoio di amicizie interessanti.
Chi sceglie di camminare ha degli elementi in comune che diventano poi interessi condivisibili.
Anche lì, la scelta dell'escursionismo, è venuta come uscita da un rapporto che non funzionava, un rapporto esclusivo che non funzionava.
Si sa che i rapporti esclusivi non funzionano mai.
Una giusta correzione insomma. Tutto sommato direi che ho fatto delle correzioni.
Difficili. E sofferte.
Insomma se si vuole si può andare nella direzione scelta..direi.
Ma, ai posteri l'ardua sentenza.
O anche ai contemporanei... Cui piace molto giudicare e criticare.
Vedere la pagliuzza negli altri e non la trave in se stessi.

Ma...non voglio giudicare.



venerdì 6 gennaio 2017

Che freddo stanotte !!

eh niente...non riesco a pubblicare foto da casa...
anche se oggi che potrei pubblicarla non ricordo quale fosse..

sono tante notti che fa freddo.
anche di giorno peraltro.
voglia di letargo.

lunedì 2 gennaio 2017

Inferno e Paradiso

Con la temperatura vicino a zero gradi entrando in quello che sembrava un girone infernale, con i vapori che fumavano nel buio, ci siamo invece ritrovati nel paradiso delle calde acque termali... veramente una bella esperienza di fine ed inizio ! da ripetere!!
C'era già questa idea di andare di notte alle terme che mi ronzava in testa e quando si è presentata l'occasione per la notte del 31 dicembre non me la sono fatta sfuggire.
E' stato bello. Davvero un Carpe Diem riuscito !