...

"Non possedere
qualcosa che si desidera

è parte essenziale della felicità"


mercoledì 26 luglio 2017

Che ve lo dico a fare ?

Non sapevo cosa scrivere.
Non sapevo ma poi ho saputo. Dei libri che sto leggendo, disordinatamente occasionalmente non voglio dire. Tutti iniziati e da approfondire. Niente films ancora non sono riuscita ad andare ad una arena.. ma del resto tutto l'inverno è stato saturo di films. Qualche passeggiata culturale sì, una molto bella...e stasera un'altra sui luoghi di questa magica  città nei luoghi che tanti scrittori stranieri hanno immortalato nel loro libri dopo i loro soggiorni e viaggi qui...

Non sapevo poi mi sono arresa...all'unica idea che mi prende tutti i pensieri.
La partenza, di nuovo. Un'altra volta le Dolomiti che non mi stancherò mai di ammirare. Finché potrò camminare, finché avrò vita andrò là. A guardare semplicemente, a respirare.

Stavolta sarà un viaggetto autogestito. Beh speriamo che me la cavo. Saprò dire al ritorno.

State buoni, se potete.

A' bientôt !

giovedì 20 luglio 2017

moderni mezzi di comunicazione...

Oggi ho trovato delle foto del mio collega oramai andato in pensione da un paio di anni. Dentro il pc con cui lavoro, al lavoro. Ci sono anche dati suoi personali.

Non so come sia potuto succedere, immagino che lui le abbia scaricate quando non aveva dimestichezza con questi mezzi. Grave questa cosa, ma accade continuamente. Specialmente le persone della nostra età alle prese con questi nuovi mezzi di comunicazione oramai di massa, fanno un sacco di confusione...e di commistioni che non sanno poi gestire.

Perché poi i dispositivi sono tutti connessi tra di loro... è difficile tenere le proprie cose private separate dal lavoro e separate tra i dispositivi... e le foto diventano accessibili a tutti proprio a tutti in qualsiasi momento.

La privacy è finita. Totalmente. Con il cellulare che ho ora si può pagare senza tirare fuori la carta di credito. Basta avvicinare il cellulare al pos. Certamente prima bisogna "caricare" la carta di credito. Cosa che NON FARO' !!!


oh my God !!! che cosa ci aspetta nel futuro ??? sono quasi terrorizzata...mi sento un atomo di acqua in un oceano !!!

mercoledì 19 luglio 2017

Mario

Ci sono interrogativi...curiosità, domande...che rimangono sospese per mesi per anni.
Non riesci a colmarli perché altre cose eventi persone ti trascinano via.


Poi accade qualcosa un giorno per caso..un incontro fortuito o che lo sembra... e tutto torna!
L'incontro o il qualcosa o una persona che è esattamente quella risposta a quell'interrogativo di anni prima, di mesi prima, di una vita fa.

Come adesso questo librino su Mario. Mario Rigoni Stern.
Questo librino incontrato grazie alla sagacia degli operatori culturali della mia biblioteca, che in estate naturalmente rispolverano e suggeriscono.. creano links importanti.

Ed ecco che per magia ho tra le mani la risposta a tanti interrogativi domande questioni curiosità di anni fa,più o meno sei anni fa. 
Curiosità sorte nel corso di un viaggio bellissimo, uno dei tanti, in un posto che mi fece pensare a Mario Rigoni Stern...perchè riconobbi, letteralmente riconobbi le "sue" montagne, quelle che ricordavo dai libri suoi letti...capii senza saperlo che ero sulle sue montagne.

Poi mi è accaduto di vedere anche un documentario, sempre trovato in biblioteca, sui suoi luoghi. Sui luoghi attraversati da lui durante il periglioso viaggio di ritorno dalla Russia..su come questi paesi sono cambiati nel corso del tempo, della pace.

Uno scrittore che mi ha fatto piangere più volte, con il suo libro tra le mani...anche sul binario mentre aspettavo il treno la mattina per l'ufficio.

Ed un altro piccolo tassello si aggiunge al grande puzzle.

lunedì 17 luglio 2017

nuovo aggettivo

ISTAGRAMMATISSIMA .


un nuovo aggettivo ! un po' esagerato magari, letto stamattina su internet in una critica su una performance artistica.

ma su instagram io ancora non ci ho messo piede. 
sebbene abbia molte foto da pubblicare.
ho qualche remora.

lunedì 10 luglio 2017

Bagno nel fiume

Bagno nel fiume finalmente ! un altro piccolo sogno diventato improvvisamente casualmente realtà... Bagno nel fiume e vita selvaggia...in un certo senso.
Dopo un'escursione facile e non faticosa, un romitorio, un luogo sacro, in un angolo recondito nel bosco, una radura scavata dal fiume e dalla cascata, una specie di tempio, di altare naturale..con ombre inquietanti scolpite nella roccia nera, la pietra nera di ogni luogo sacro... Il romitorio soprastante la cascata scavato in forma di piccola cattedrale, con simboli nella roccia e residui di affreschi più tardi...Poi altri sentieri ed un divertente bagno nel fiume e sotto le cascate !!
Una giornata magnifica.
Merito di un amico guida di trek, sui luoghi della sua gioventù..uno scopritore che mi rammarico tanto di non aver conosciuto prima nella mia vita !! Ma tutto è affidato al caso. Non ci si deve mai rammaricare, ma gioire di averle - finalmente ! - incontrate, alcune persone...




giovedì 6 luglio 2017

Romanzi - Fabro

Fabro, Melodia dei monti pallidi.

Qualcosa nel titolo o nella copertina chissà...di stile un po' romantico l'illustrazione che ricorda un celeberrimo quadro..ricorda soltanto, pallidamente... me l'ha fatto scegliere dallo scaffale.

E...meraviglia ! l'ho finito quasi in una notte, la notte scorsa. Non riuscendo a staccare gli occhi dalla pagina, dalle pagine.
Finalmente ho messo le mani su un autore di montagna, di montagne, uno che racconta la poesia della montagna !! 
Provai a cercare in passato, senza fortuna. Finalmente !!

L'autore è un Francesco Vidotto, tornato a vivere sulle montagne...

Se li trovo leggerò altri libri suoi. Mi è piaciuto moltissimo !! Fabro è il titolo.

martedì 4 luglio 2017

Romanzi - Jane Austen

Jane Austen in salsa Bollywood.  :-o !!

Sconcertata. Molto sconcertata. Ma poi la fredda osservazione di consumata fruitrice di cinema mi ha fatto riprendere.

Il mio primo film Bolliwodiano… bello indubbiamente così rutilante di colori e forme e di danze mai priva viste e questa contaminazione davvero sconvolgente tra ritmi antichi e tempi musicali modernissimi e sincopati !!
E le mossette e i sorrisini e i temi sdolcinati e le pose da fotoromanzo e gli interpreti principali della melensa storia d’amore così tanto europei nei tratti somatici… ma dov’è l’India di Waters dello yoga della spiritualità dove è finita ? Questo è un cinema che rispecchia la realtà indiana di oggi ? Dove emergono madri interessate solo a sposare le figlie al più ricco… e le pire con le vedove sacrificate allora non ci sono più? E le ragazze violentate non ci sono ?
Ma questa adorazione per il matrimonio quasi fosse un rito (ancora) sacro ..non so la trovo del tutto fuori luogo, vista con la nostra cultura (post-femminista).

Il film era proposto ieri sera nell’ambito di tre serate dedicate alla grande scrittrice Jane Austen. Della quale questo film ripropone uno dei romanzi, Matrimoni e pregiudizi.
Di Jane Austen sto leggendo Mansfield Park…
Ma in biblioteca mi hanno affibbiato una antologia di più di mille pagine contenente TUTTI i romanzi di questa autrice !! Magari un’occhiata agli altri gliela darò..anche se il libro non posso leggerlo che seduta ad un tavolo…


Sconcertante.. il film, ma interessante, senza dubbio.