...

"Non possedere
qualcosa che si desidera

è parte essenziale della felicità"


martedì 27 giugno 2017

Romanzi - Mac Grath

C'è un autore di romanzi psicologici che amo molto. Si chiama McGrath.
Patrick MacGrat, è inglese. Lo scopersi proprio per caso, prendendo un libro usato su una bancarella estiva. Port Mungo si intitolava. Un romanzo psicologico senza dubbio. Capace di generare un crescendo continuo di ansia sospetti e realtà insospettate o insospettabili.
Più tardi scopersi il romanzo con cui si è fatto notare, Follia. Recentemente proposto al circolo di lettura, e dunque mi è stato d'obbligo leggerlo. Leggo nella sua biografia che essendo suo padre psichiatra lui passò la sua infanzia in manicomio, da figlio del medico.
Ho anche letto o credo di aver letto - Grottesco... senza alcun dubbio un autore che mi piace moltissimo. Capace di coinvolgerti totalmente.
Ora affronto - con piacere - Trauma. C'è qualcosa che riguarda i traumi che i genitori provocano ai figli..
In questa estate caldissima questo tipo di libri è azzeccassimo.

11 commenti:

Gus O. ha detto...

Con te sono stato sgarbato. Ormai l'ho fatto. Posso solo chiederti scus.
Buona fortuna Brezza.

nellabrezza ha detto...

Molti sono sgarbati. Sarà l'età... ma su McGrath che mi dici lo conosci o no?

Gus O. ha detto...

Non conosco questo autore, ma se ti piace sarà senza dubbio interessante.
Ciao.

fulvio ha detto...

Pomeriggio passerò in libreria e cercherò questo autore.
Ciao, fulvio

Larissa ha detto...

Ovviamente la colpa sempre si genitori. Mai nessuno che si assume la propria responsabilità. Ognuno nasce e diventerà quello che è realmente...a parte qualche deviazione...
Nessuno riuscirebbe a farti del male (o bene) se tu non lo vuoi veramente 😊

Larissa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
antonypoe ha detto...

mai letto romanzi psicologici. proverò a leggere qualcosa. ciao

leggerevolare ha detto...

pesantino...direi

nellabrezza ha detto...

Per niente Elisa!

antonypoe ha detto...

mi correggo parzialmente. forse poe potrebbe essere considerato uno scrittore psicologico. o psicopatologico :)
buon giorno

nellabrezza ha detto...

Direi proprio di sì !, Antonypoe.