...

"Non possedere
qualcosa che si desidera

è parte essenziale della felicità"


martedì 2 maggio 2017

Tre giorni


Primo Maggio arancione ...e...

Verso Gorgona...


46 commenti:

Gus O. ha detto...

Le Gorgoni sono mostri della mitologia greca, erano figlie di Forco e di Ceto. Erano tre sorelle, Steno, Euriale e Medusa. Di aspetto mostruoso, avevano ali d'oro, mani con artigli di bronzo, zanne di cinghiale e serpenti al posto dei capelli e chiunque le guardasse direttamente negli occhi rimaneva pietrificato. La gorgone per antonomasia era Medusa, unica mortale fra le tre e loro regina, che, per volere di Persefone, era la custode degli Inferi. Le Gorgoni rappresentavano la perversione nelle sue tre forme: Euriale rappresentava la perversione sessuale, Steno la perversione morale e Medusa la perversione intellettuale.

nellabrezza ha detto...

omioddio !!! sono perduta quindi !?!

Gus O. ha detto...

Solo se sei stata sfiorata da qualche medusa.

nellabrezza ha detto...

Impossibile calarsi in acqua da tante che ce n erano!!! ..... piccole ma a centinaia !!! Con filamenti lunghi fino ad un metro...😱

Gus O. ha detto...

Ti beccavi la perversione intellettuale.
Ma che significa?

nellabrezza ha detto...

Dici solo quella ?

Gus O. ha detto...

Io sono un sub. Posso aver paura di una medusa? Una volta sono rimasto incastrato in un fondale roccioso. Mi hanno trovato dopo un giorno.

nellabrezza ha detto...

Bisogna prima intendersi su cosa significhi perversione...Quella intellettuale, a naso, senza consultare internet, direi che è quella per cui ti incarti con i tuoi stessi ragionamenti...solo per amore dell elucubrazione, perdendo di vista la realtà .

Gus O. ha detto...

Io guardo e trovo:

Migliore risposta: La perversione intellettuale è una forte inclinazione verso la potenza intellettuale. Un soggetto affetto da questa perversione è mosso dal perenne desiderio di conquistare il potere intellettivo, di essere la più intelligente ed enigmistica mente esistente. Questo soggetto è avido di parole nuove e difficili, l'unica cosa in grado di saziarlo è l'intelligenza, la forza mentale e gli enigmi a cui ama rispondere e che ama porre al prossimo, divertendosi a crearne sempre di più difficili al fine di torturarlo mentalmente.

Gus O. ha detto...

La perversione sessuale purtroppo può riguardare la pedofilia. Quella morale non si può definire se prima non si stabilisce cosa è la morale.
La Critica della ragion pratica risponde all'interrogativo sulle possibilità della conoscenza e ne stabilisce l'ambito. Ma l'uomo non solo conosce, ma anche agisce, ed è sul suo comportamento che si rende necessaria un'altra sfera di indagine filosofica che stabilisca delle norme di comportamento: questa è la critica della ragion pratica (CRP). Ne deriva che il sapere filosofico kantiano si articola attorno a due punti fondamentali: il fatto della scienza e quello della morale. Le dottrine etiche tradizionali stabilivano il fondamento delle norme etiche sulla conoscenza, sulla volontà di Dio, sul sentimento, ecc.; in Kant, invece, la norma morale è frutto della decisione immediata dell'uomo. La morale, infatti, nonostante derivi dalla conoscenza, nasce dalla condizione dell'uomo che produce le norme di comportamento al di fuori della causalità deterministica del mondo sensibile. Non si tratta quindi di ragione empirica, condizionata dai fenomeni, ma di ragione incondizionata, che nell’assoluta libertà stabilisce le norme di comportamento. L'uomo è concepito come soggetto morale che agisce con libera volontà. La ragione pratica riesce anche a dare consistenza a quelle idee trascendentali che la ragione teoretica riconosceva solo come apparenze problematiche.
La ragione è qui detta "pratica" perché non riguarda più la mera conoscenza ma l'azione o, almeno, la conoscenza per l'azione, cioè i principi a priori della vita morale.

Gus O. ha detto...

Sulla lapide di Kant è scritto:

"Il cielo stellato sopra di me, e la legge morale in me".

nellabrezza ha detto...

Adotto la frase di Kant.

Non è possibile rimanere incastrati un giorno intero. Saresti morto.

nellabrezza ha detto...

Tuttavia caro Kant bisogna considerare anche le leggi morali adottate dal gruppo sociale in cui si vive..oppure vivere lontano dai gruppi sociali.
C è sempre un contrasto insanabile tra la propria morale e quella altrui... sempre storie di sopraffazione la storia umana...

nellabrezza ha detto...

Non ti ho risposto sul tuo blog, perché tra scrittura araba, saluti e immagini di bellissimi occhi (arabi?) mi sentivo fuori luogo.
Volevo dirti che sono atea, non credente, laica e anticlericale. Perciò in disaccordo con ciò che hai scritto in quel post.

nellabrezza ha detto...

Cadere in quel acqua di Gorgona piena di meduse sarebbe stato andare incontro ad una terribile tortura.... potrebbe farlo qualsiasi pazzo o anche sadico di spingerti per gioco giù dalle banchine del porticciolo...

Gus O. ha detto...

Sono uscito dalle rocce, ma era notte e non mi restava che aspettare.
E' il pensiero di Kant che non condivido. Io ho una morale è anche dentro di me ma non l'ho scritta io.
Se tu andassi a rispondere al mio post avresti risposte chiare su ateismo e laicismo.
Io scrivo su Blogger e se venissi a mettere il follower su:
https://guspensiero.blogspot.it mi troveresti nel tuo elenco di lettura. Se clicchi su "rispondi" ti ritrovi in Google+ tra le donne arabe, generalmente persiane, che sono fantastiche.
Sulle meduse ho esagerato, ma che non s'avvicinano a me è vero. Basta un unguento speciale che vendono in farmacia.

nellabrezza ha detto...

Si scusa avevo dimenticato tifato che debbo andare su Guspenieroer vedere il blog...
è vero che non le abbiamo scritte noi le leggi che sono dentro di noi, ma sono il retaggio il ricordo le eredità dipemsoero ed azione di tutti quelli che ci hanno preceduto su questa terra...
Quindi ti sei salvato da solo ?
Non ho mai provato a scendere sott'acqua... a 40 ho provato piacere a nuotare guardando con la maschera...ma non c erano meduse!!
Ah esiste un repellente ?!?

nellabrezza ha detto...

Non so come mettere il follower...non voglio aggiungere alle cerchie il mio account Google.

Gus O. ha detto...

Per mettere il follower dei entrare nel mio blog. Sulla destra scorri fino ad arrivare a "Lettori fissi". Sotto clicca segui e viene fuori il follower ( la B ).
oppure


nel tuo blog da Blogger.com/home si apre il menù a discesa. Trovi "Elenco lettura" . Sulla destra ci sono tutti i blog che segui. Clicca su aggiungi, si apre l'elenco e scrivi
https://guspensiero.blogspot.it.
Ci sono due funzioni. Pubblica che è visibile a tutti e privata e un seguire nascosto.
Ciao.

Gus O. ha detto...

C'è una terza opzione. Nel tuo blog a destra trovi Elenco con i follower di quelli che ti seguono. Il primo è il mio. Clicca e si apre un elenco cliccabile. Trovi il guspensiero e sei nel mio blog di Blogger.

nellabrezza ha detto...

Ti avevo infatti aggiunto nell'elenco dei blogger che seguo...ma non apparivi nella lista.
ok tutto a posto.. grazie.
non ho molto tempo per commentare, la mattina specialmente perché lavoro..

Gus O. ha detto...

Sulla destra del tuo blog dove sono i blog che segui non vedo il mio, e nel mo blog, nell'elenco di quelli che mi seguono non trovo il tuo blog.
Ciao.

Gus O. ha detto...

Tu segui solo questi blog:

Dettagli del follower - nellabrezza

Segue questi blog
dtdc
La nebbia che respiro
leggerevolare
Noblesse Oblige
raspodie: vita e pensieri di rasputin
THE FREE TREES
TIPS & TOPS... tiptop.splinder c'est moi!
una manciata di more
Una vita movimentata

nellabrezza ha detto...

Ultimamente non leggo neppure questi... alcuni poi da un anno o più nn scrivono posts..altri li seguo su Facebook. Sono quasi amici insomma.
Non ho tempo.
Oramai il blog è un interesse secondario.
Ti ho aggiunto tra i blog che leggo e ora vedo il tuo avatar nella lista.

Gus O. ha detto...

"Ti ho aggiunto tra i blog che leggo e ora vedo il tuo avatar nella lista".

Stai scherzando. Dimmi che stai scherzando.

nellabrezza ha detto...

no è così. ieri ti vedevo, ma solo nella lista dei followers. Tra i "chi leggo" non appari. non so perché.
Ma neppure mi interessa tanto... solo che ogni giorno devo venire a cercarti...accedo da internet.
ho poco tempo..

nellabrezza ha detto...

1. Sono nell'elenco dei followers nel tuo blog. Ho l'opzione "non seguire più".
2. l'estensione di blogspot è sempre punto com e non punto it.
3. ieri eri nell'elenco dei followers e stamattina non ci sei più

4. non sono esperta te l'avevo detto ma per l'uso che faccio io del blog mi è sufficiente la mia ignoranza.

Gus O. ha detto...

Hai un Chi Leggo vergognoso con gente che non scrive da cinque anni.
Devi aggiornare il blog roll con il gadget.
Per l'avatar devi entrare nel mio blog, andare nell'elenco di lettura, e cliccare su segui. E' un automatismo.
Io non parlo con chi non mi segue. Per te è stata fatta un'eccezione ma sta per scadere.
Devi entrare Con Layout e scegliere Elenco blog Aggiungi
Mostra quello che leggi con un blogroll dei tuoi blog preferiti.
Di Blogger

nellabrezza ha detto...

Ah ah !! vergognoso ? io non mi vergogno affatto !!

lasciamola scadere l'eccezione sì... bye bye!

Gus O. ha detto...

Fatto.
Non si può parlare con una che usa il blog e non sa inserire un "segui".

nellabrezza ha detto...

Si può parlare benissimo.
Ma io non sono in competizione qui con nessun blogger.

nellabrezza ha detto...

E comunque preferisco parlare in privato... Semmai si rendesse interessante.

nellabrezza ha detto...

e comunque io l'ho inserito il segui. se poi tu hai mille filtri e mille paletti sono problemi tuoi. i trabocchetti pure no? perché hai bisogno di mettere i trabocchetti? che cosa temi ?

Farfalla Legger@ ha detto...

L'uomo degli ultimatum: o è così o è pomi...

Ihihihih

Ciao ciao

Gus O. ha detto...

Non renderti ridicola. Non lo sai fare. Io non ho filtri e niente da nascondere. Il blog è moderato per impedire alle due di scrivere.
Il segui devi farlo nell'Elenco lettura del mio blog.
Sul segui che è sotto i 168 followers. E' un automatismo. Non si può sbagliare.




















nellabrezza ha detto...

Non mi sento affatto ridicola. Né mi vergogno. Sono altre le cose di cui vergognarsi. E non mi va di fare la predica...

Gus O. ha detto...

Brezza, tu lo sai che io ti apprezzo. Il mio scrivere è sempre didascalico. Nel blog bisogna conoscere bene il funzionamento per non avere brutte sorprese. Se per esempio gestisci un c/c bancario o usi la carta di credito si pappano i tuoi soldi.

nellabrezza ha detto...

Non si può accedere ad un conto corrente tramite un blog..ma che stai dicendo ?

Gus O. ha detto...

Da un blog si può accedere a un sistema operativo.

nellabrezza ha detto...

E cosa c entra con un conto corrente ?

nellabrezza ha detto...

Devi essere un hacker !

Gus O. ha detto...

Un c/c online si gestisce con un sistema operativo. Il più utilizzato è microsoft.
Io un hacker? Ora le due diventano tre.

Farfalla Legger@ ha detto...

"Ora le due diventano tre" ihihihihih

Farfalla Legger@ ha detto...

Nellabrezza - da me pretendeva che io dichiarassi il mio nome e cognome e vedere la mia faccia su un avatar, mentre lui faceva esattamente il contrario di ciò che voleva da me: non ha mai (preciso mai) scritto il suo nome e cognome nè ha mai messo la sua faccia attuale in un avatar. Me l'ha menata per parecchio tempo... Mi sa che farà la stessa cosa con te.
Ed io mi diverto a leggervi (scusami ma non ne posso fare a meno)

Larissa ha detto...

Si è un .... Io non ho mai comprato con carta di credito. Fai bene a diffidare. Anche Antonio, credo, che abbia capito. Lo conosce, probabilmente e non lo vuole da lui e fa bene
Povero cristo e si permette anche di predicare il vangelo. Ora e più nervosino perché non puo' più entrare nei miei blog ...guadagno 0

Larissa ha detto...

QUATTRO sono già sufficienti.