...

"Non possedere
qualcosa che si desidera

è parte essenziale della felicità"


venerdì 21 aprile 2017

2770

"Il 21 aprile 753 a.C. Romolo uccide Remo e fonda la città di Roma. 

La data è così importante da diventare l’inizio della cronologia romana: viene fissata dall'astrologo Lucio Taruzio. Il primo a far celebrare l'anniversario di Roma nel 47, ottocento anni dopo la presunta data della fondazione, è l’imperatore Claudio. 

Il compleanno di Roma viene ufficializzato nel 1870 quando per la prima volta fu istituita come festa per tutto il Paese. Con il passare degli anni assume una connotazione simbolica, una sorta di sacralità del culto di Roma rimettendo nuovamente in risalto la grandezza della città. 
Durante il periodo fascista Benito Mussolini la trasforma nella festa dei lavoratori per celebrare la romanità e per far dimenticare alla popolazione la festa del primo maggio. Caduto il regime, il 21 Aprile torna a essere un giorno come gli altri, non per i romani, ovviamente.

Quest'anno il Campidoglio festeggia il 2770^ Natale della città con quattro giorni di iniziative dal 20 al 23 aprile: il 21 aprile, musei civici e aree archeologiche gratis per tutti (escluso il Planetario e gli spazi espositivi dell’Ara Pacis e del Museo di Roma).

9 commenti:

Gus O. ha detto...

Inizia bene con Belli che mi piace molto a differenza di Trilussa. Conosco benissimo Roma. Quando c'era Bruna ogni settimana passavo la mia giornata nella città che amo di più. E' un libro di storia illustrato.

nellabrezza ha detto...

Dove abitavi ? Ed ora invece ?

Gus O. ha detto...

Abitavo nella zona del Testaccio. Sono nato e vivo a Pescara.

nellabrezza ha detto...

Conosco bene Testaccio. Mi piace molto. Lavoro dall'altro lato del fiume...Spesso ci vado.
A piedi. Al cinema, al Greenwich, sala che mi piace assai. Al nuovo mercato a mangiare dei favolosi famosi panini, a cena con i tramezzini !!! al Macro, alla Pelanda, dove la scorsa settimana abbiamo sbafato con G. il rinfresco..c'era un vernissage aperto a tutti penso..siamo entrati et voilà ci siamo ritrovati dentro un rinfresco, nessuno che ci chiedesse chi fossimo ... abbiamo trovato da mangiare e bere - ottimo prosecco tra l'altro!...e cameriere gentile da bergamo, con delle fragole di bergamo pensa un po'... in questa città succede di tutto-

Pescara non la conosco affatto.

Farfalla Legger@ ha detto...

Meglio Roma e li castelli...Peccato essere lontana e aver programmato per altri luoghi altrimenti una scappatina si poteva fare
Aspettiamo le foto del "ponte"

Fiorella ha detto...

Non conosco Roma, perché i miei erano veneti e ho il "sangue" che mi porta in quei posti.
Devo dire che non ho potuto per vari motivi girare poco, pero' conosco bene i monti della Val d'Aosta, le Dolomiti, le mie Langhe dove ho passato tanti momenti belli e anche momenti di duro lavoro, perché si sa, quando si ha la terra la si deve lavorare, e le nocciole, il vino Dolcetto erano i frutti del nostro lavoro.
Ma tutto questo mi ha "forgiato", nella vita, e per questo ti ringrazio vita che mi hai dato tanto...e che se anche mi hai tolto tanto, nulla, sono rimpianti.
Ciao Nella, quando vuoi, la "Bicocca" e' sempre li.

nellabrezza ha detto...

👍🏼 grazie Fiorella!!

fulvio ha detto...

Ciao Nella,Roma è una città bellissima dove ho passato più di dieci, bellissimi, anni della mia vita.
Vivevo con una mia Zia in via Polesine,zona Piazza Bologna e a Roma nel "66 ho iniziato gli studi universitari.(Valle Giulia)
Una o anche due volte all'anno ritorno in questa, che considero in parte la mia città,oggi è un po degradata,ma è sempre la più bella città del mondo.
Un abbraccio,fulvio

Farfalla Legger@ ha detto...

"Valle Giulia" ...ricordi della mia gioventù! Anzi nostra gioventù vero Fulvio?