...

"Non possedere
qualcosa che si desidera

è parte essenziale della felicità"


mercoledì 9 agosto 2017

futuro e relazioni

..guardare al futuro nelle relazioni, nei rapporti, è pensare di poter migliorare.

potrebbe essere anche considerata semplice evoluzione. senza neppure dare un attributo negativo o positivo. 

la vita è cambio, ricerca, evoluzione, sperimentazione...

martedì 8 agosto 2017

Ingiustizie

Sono preda di ingiustizie.
Ma non posso fare nulla per contrastarle.

Mi hanno detratto un'ora di lavoro mentre sono stata assente solo una mezzora.

Suggerisco una importante comunicazione...e so già che sarà "passata" ad una persona
che me lo chiederà come se fosse farina del suo sacco.

Unsuperiore mi prende persino in giro mentre mi trattengo al lavoro oltre l'orario per i suoi capricci, comunicazioni che spaccia per urgenti..mentre potrebbero essere rimandate.

Ne devo vedere costantemente di queste piccole presunzioni, prepotenze, soprusi addirittura.

No, non posso fare nulla per non aggravare la mia già incerta posizione. Sono eredità del passato,
e come tale invisa ai nuovi dirigenti.

Lo so che accade ovunque. Tacerò ancora una volta. Accetterò ancora una volta.

mercoledì 2 agosto 2017

Caldo

Ho avuto fortuna. È una delle peggiori settimane di caldo e sono fuori e lontano e al fresco. Mi godo la montagna il verde e sorseggio Antonius, di nuovo.

I miei cari, pochi affetti, sono al riparo in arie condizionate lavorative, o al mare. Posso rilassarmi e pensare a me.

Sollievo.

mercoledì 26 luglio 2017

Che ve lo dico a fare ?

Non sapevo cosa scrivere.
Non sapevo ma poi ho saputo. Dei libri che sto leggendo, disordinatamente occasionalmente non voglio dire. Tutti iniziati e da approfondire. Niente films ancora non sono riuscita ad andare ad una arena.. ma del resto tutto l'inverno è stato saturo di films. Qualche passeggiata culturale sì, una molto bella...e stasera un'altra sui luoghi di questa magica  città nei luoghi che tanti scrittori stranieri hanno immortalato nel loro libri dopo i loro soggiorni e viaggi qui...

Non sapevo poi mi sono arresa...all'unica idea che mi prende tutti i pensieri.
La partenza, di nuovo. Un'altra volta le Dolomiti che non mi stancherò mai di ammirare. Finché potrò camminare, finché avrò vita andrò là. A guardare semplicemente, a respirare.

Stavolta sarà un viaggetto autogestito. Beh speriamo che me la cavo. Saprò dire al ritorno.

State buoni, se potete.

A' bientôt !

giovedì 20 luglio 2017

moderni mezzi di comunicazione...

Oggi ho trovato delle foto del mio collega oramai andato in pensione da un paio di anni. Dentro il pc con cui lavoro, al lavoro. Ci sono anche dati suoi personali.

Non so come sia potuto succedere, immagino che lui le abbia scaricate quando non aveva dimestichezza con questi mezzi. Grave questa cosa, ma accade continuamente. Specialmente le persone della nostra età alle prese con questi nuovi mezzi di comunicazione oramai di massa, fanno un sacco di confusione...e di commistioni che non sanno poi gestire.

Perché poi i dispositivi sono tutti connessi tra di loro... è difficile tenere le proprie cose private separate dal lavoro e separate tra i dispositivi... e le foto diventano accessibili a tutti proprio a tutti in qualsiasi momento.

La privacy è finita. Totalmente. Con il cellulare che ho ora si può pagare senza tirare fuori la carta di credito. Basta avvicinare il cellulare al pos. Certamente prima bisogna "caricare" la carta di credito. Cosa che NON FARO' !!!


oh my God !!! che cosa ci aspetta nel futuro ??? sono quasi terrorizzata...mi sento un atomo di acqua in un oceano !!!

mercoledì 19 luglio 2017

Mario

Ci sono interrogativi...curiosità, domande...che rimangono sospese per mesi per anni.
Non riesci a colmarli perché altre cose eventi persone ti trascinano via.


Poi accade qualcosa un giorno per caso..un incontro fortuito o che lo sembra... e tutto torna!
L'incontro o il qualcosa o una persona che è esattamente quella risposta a quell'interrogativo di anni prima, di mesi prima, di una vita fa.

Come adesso questo librino su Mario. Mario Rigoni Stern.
Questo librino incontrato grazie alla sagacia degli operatori culturali della mia biblioteca, che in estate naturalmente rispolverano e suggeriscono.. creano links importanti.

Ed ecco che per magia ho tra le mani la risposta a tanti interrogativi domande questioni curiosità di anni fa,più o meno sei anni fa. 
Curiosità sorte nel corso di un viaggio bellissimo, uno dei tanti, in un posto che mi fece pensare a Mario Rigoni Stern...perchè riconobbi, letteralmente riconobbi le "sue" montagne, quelle che ricordavo dai libri suoi letti...capii senza saperlo che ero sulle sue montagne.

Poi mi è accaduto di vedere anche un documentario, sempre trovato in biblioteca, sui suoi luoghi. Sui luoghi attraversati da lui durante il periglioso viaggio di ritorno dalla Russia..su come questi paesi sono cambiati nel corso del tempo, della pace.

Uno scrittore che mi ha fatto piangere più volte, con il suo libro tra le mani...anche sul binario mentre aspettavo il treno la mattina per l'ufficio.

Ed un altro piccolo tassello si aggiunge al grande puzzle.

lunedì 17 luglio 2017

nuovo aggettivo

ISTAGRAMMATISSIMA .


un nuovo aggettivo ! un po' esagerato magari, letto stamattina su internet in una critica su una performance artistica.

ma su instagram io ancora non ci ho messo piede. 
sebbene abbia molte foto da pubblicare.
ho qualche remora.

lunedì 10 luglio 2017

Bagno nel fiume

Bagno nel fiume finalmente ! un altro piccolo sogno diventato improvvisamente casualmente realtà... Bagno nel fiume e vita selvaggia...in un certo senso.
Dopo un'escursione facile e non faticosa, un romitorio, un luogo sacro, in un angolo recondito nel bosco, una radura scavata dal fiume e dalla cascata, una specie di tempio, di altare naturale..con ombre inquietanti scolpite nella roccia nera, la pietra nera di ogni luogo sacro... Il romitorio soprastante la cascata scavato in forma di piccola cattedrale, con simboli nella roccia e residui di affreschi più tardi...Poi altri sentieri ed un divertente bagno nel fiume e sotto le cascate !!
Una giornata magnifica.
Merito di un amico guida di trek, sui luoghi della sua gioventù..uno scopritore che mi rammarico tanto di non aver conosciuto prima nella mia vita !! Ma tutto è affidato al caso. Non ci si deve mai rammaricare, ma gioire di averle - finalmente ! - incontrate, alcune persone...




giovedì 6 luglio 2017

Romanzi - Fabro

Fabro, Melodia dei monti pallidi.

Qualcosa nel titolo o nella copertina chissà...di stile un po' romantico l'illustrazione che ricorda un celeberrimo quadro..ricorda soltanto, pallidamente... me l'ha fatto scegliere dallo scaffale.

E...meraviglia ! l'ho finito quasi in una notte, la notte scorsa. Non riuscendo a staccare gli occhi dalla pagina, dalle pagine.
Finalmente ho messo le mani su un autore di montagna, di montagne, uno che racconta la poesia della montagna !! 
Provai a cercare in passato, senza fortuna. Finalmente !!

L'autore è un Francesco Vidotto, tornato a vivere sulle montagne...

Se li trovo leggerò altri libri suoi. Mi è piaciuto moltissimo !! Fabro è il titolo.

martedì 4 luglio 2017

Romanzi - Jane Austen

Jane Austen in salsa Bollywood.  :-o !!

Sconcertata. Molto sconcertata. Ma poi la fredda osservazione di consumata fruitrice di cinema mi ha fatto riprendere.

Il mio primo film Bolliwodiano… bello indubbiamente così rutilante di colori e forme e di danze mai priva viste e questa contaminazione davvero sconvolgente tra ritmi antichi e tempi musicali modernissimi e sincopati !!
E le mossette e i sorrisini e i temi sdolcinati e le pose da fotoromanzo e gli interpreti principali della melensa storia d’amore così tanto europei nei tratti somatici… ma dov’è l’India di Waters dello yoga della spiritualità dove è finita ? Questo è un cinema che rispecchia la realtà indiana di oggi ? Dove emergono madri interessate solo a sposare le figlie al più ricco… e le pire con le vedove sacrificate allora non ci sono più? E le ragazze violentate non ci sono ?
Ma questa adorazione per il matrimonio quasi fosse un rito (ancora) sacro ..non so la trovo del tutto fuori luogo, vista con la nostra cultura (post-femminista).

Il film era proposto ieri sera nell’ambito di tre serate dedicate alla grande scrittrice Jane Austen. Della quale questo film ripropone uno dei romanzi, Matrimoni e pregiudizi.
Di Jane Austen sto leggendo Mansfield Park…
Ma in biblioteca mi hanno affibbiato una antologia di più di mille pagine contenente TUTTI i romanzi di questa autrice !! Magari un’occhiata agli altri gliela darò..anche se il libro non posso leggerlo che seduta ad un tavolo…


Sconcertante.. il film, ma interessante, senza dubbio.

martedì 27 giugno 2017

Romanzi - Mac Grath

C'è un autore di romanzi psicologici che amo molto. Si chiama McGrath.
Patrick MacGrat, è inglese. Lo scopersi proprio per caso, prendendo un libro usato su una bancarella estiva. Port Mungo si intitolava. Un romanzo psicologico senza dubbio. Capace di generare un crescendo continuo di ansia sospetti e realtà insospettate o insospettabili.
Più tardi scopersi il romanzo con cui si è fatto notare, Follia. Recentemente proposto al circolo di lettura, e dunque mi è stato d'obbligo leggerlo. Leggo nella sua biografia che essendo suo padre psichiatra lui passò la sua infanzia in manicomio, da figlio del medico.
Ho anche letto o credo di aver letto - Grottesco... senza alcun dubbio un autore che mi piace moltissimo. Capace di coinvolgerti totalmente.
Ora affronto - con piacere - Trauma. C'è qualcosa che riguarda i traumi che i genitori provocano ai figli..
In questa estate caldissima questo tipo di libri è azzeccassimo.

giovedì 8 giugno 2017

e ancora...

E ancora… ancora la Sardegna archeologica torna attraverso miti e riti e misteri attraverso una sua scrittirce, proposta ad un circolo di lettura.

Ancora la mia città ed una importante scrittrice attraverso i luoghi della città, luoghi da lei vissuti e fissati nei suoi romanzi, uno in particolare, in cui intrecciò La storia alla storia e alle storie delle persone che abitavano la città…

E ancora  Fortunata, una donna dei nostri tempi, film perfetto sotto ogni punto di vista, recitativo, registico, filmico… il terzo di questo filone sociologico di cui parlavo qualche post fa…ancora un film in cui ci divertiamo a riconoscere posti incredibili eppure esistenti, sì realmente esistenti seppure remoti o nascosti, in questa città magica, superba e miserevolmente cadente, a volte...

Tanti stimoli. So perché li cerco. La vita normale e banale non mi basta mai no. Ho bisogno di nutrimento intellettuale che ancora posso procurarmi a piene mani. Del resto basta una biblioteca.. anzi più di una, ne abbiamo tante.

Alla vigilia di un bel viaggio una vacanza, la prima vacanza di questa estate ancora fresca.


A bientot.

lunedì 5 giugno 2017

notturno

In notturna d'estate per riappropriarsi del contatto oramai labile con la natura.. ma troppo grosso il gruppo e troppo rumore per non far scappare gli uccelli notturni, come quel cinghiale che all'imbrunire,  sorpresissimo più di noi  si è dato ad una fuga precipitosa giù per il dirupo.

Fin verso le undici non faceva neppure freddo.. ma tutte le belle cose finiscono presto.

giovedì 1 giugno 2017

arte nuova ?

Vogliono essere considerati artisti.
Pretendono che i video siano considerati arte.
A me sono piaciuti soprattutto i video ipnotici. Quelli con tante forme che cambiano continuamente.
Anche di colore. In movimento. Ricordano sempre in qualche modo i movimenti e le forme della natura secondo me. Magari vista al microscopio...
Parlo della mostra ArtFutura. Allestita qui nella sede enorme della Ex Dogana.
Mi incuriosiva anche vedere il posto e come si tenta di riutilizzare spazi diventati inutili e vuoti
come questo. In un quartiere vecchio e cadente, ma pieno di giovani universitari, e quindi ricco di effervescenze artistiche e musicali. San Lorenzo. I romani sanno di che parlo.

Poi dopo l'arte il cibo, ottimo, che qui viene servito a prezzi contenutissimi.

Per domani sera ho in programma una escursione notturna per l'ascolto dei canti degli
uccelli di notte. Due ore nel silenzio della notte tra rovine di una antica città abbandonata.
Suggestiva.

Tra due giorni poi sarò di nuovo in cammino in una selva oscura... tra boschi antichi e sacri... Con le guide locali e gratuitamente. C'è solo da pagare per il viaggio..certo un po' lontano ma...come non cogliere queste fantastiche occasioni ? Prima che l'artrite ci colga lei ?

A presto, cari lettori inesistenti.

sabato 27 maggio 2017

Films

Finita l epoca di Ken Loach e dei fratelli Dardenne? Non finita seppure il film di denuncia sociale non riscuote più il favore di una volta..i loro ultimi film sono piaciuti, nel senso che hanno saputo esprimere compiutamente con un prodotto artisticamente riuscito ciò che volevano..mi riferisco a Io Daniel Blake, ed a La ragazza senza nome.
Anche in Italia c è un genere che sta prendendo sempre più piede e che coglie nel segno, forte ed incisivo ...Seppure non di denuncia sociale è negli strati più popolari ed urbani da cui prende spunto e si sviluppa, con film tipo Non essere cattivo, Sole cuore amore, e, visto stasera, Fiore.
C è tanto delle terribili periferie urbane, e di quella principe, la degradata periferia romana e il degradatissimo litorale romano, che a breve distanza dalle meraviglie architettoniche di questa imperiale città sconcerta per le rovine post boom edilizio. Il nulla dopo il disastro, dopo la deflagrazione immobiliare oramai spenta che ha lasciato solo monconi spezzoni di muri ed urbanizzazioni approssimate.

Del resto solo la vita di chi combatte aspramente può essere interessante, viva e piena di colpi di scena ! E sempre così in bilico sull orlo del precipizio, la rovina sempre incombente è probabile di vite vissute al limite, strappate ogni giorno al disastro..

Vite che danno scariche di adrenalina continue..mica come quelle vite da ricchi annoiatissimi che non si emozionano più.


giovedì 25 maggio 2017

varietà

si assommano cose a cose e persone a persone ed eventi ad eventi... una ridda di pensieri gesti emozioni sensazioni. films libri arte. questo ci è dato ora in questo momento e questo viviamo
sempre di più e tutto sembra non finire mai..

a volte mi sembra inevitabile vivere così. se non fosse che ho fatto molto per vivere così.
alla fine è sì una scelta. ma anche un caso, una ridda di occasioni.
poi certamente c'è la disposizione personale a coglierle tutte.
l'instancabile accoglimento e capacità ad entusiasmarsi.
quasi mai delusi dalla realtà..perchè si è affinata la capacità di scelta, di discernimento.

questo è. ora.

del diman non v'è certezza.

lunedì 22 maggio 2017

vaccini

Se non mettiamo la Libertà delle Cure mediche nella Costituzione, verrà il tempo in cui la medicina si organizzerà, piano piano e senza farsene accorgere, in una Dittatura nascosta. E il tentativo di limitare l'arte della medicina solo ad una classe di persone, e la negazione di uguali privilegi alle altre “arti”, rappresenterà la Bastiglia della scienza medica". 
Benjamin Rush, firmatario della Dichiarazione d'Indipendenza USA - 17 Sett. 1787vaccini

giovedì 18 maggio 2017

2 amici

Oggi ben due amici mi hanno scritto e/o telefonato per condividere con me delle loro piccole-grandi felicità!!! Per due loro progetti / aspettative andate in porto!!

Sono fiera ed onorata e felice per loro... ma veramente senza nessuna invidia.  È stato bello sentirli contenti ...e che proprio a me abbiano voluto affidare / confidare dei bei pensieri !! Delle loro piccole vittorie !!

Ma sul finire della giornata poi per me stessa m è presa un po' di tristezza...per un sentimento non corrisposto... beh se non sono corrisposta, se sento di non essere corrisposta - dopo un lungo periodo di tollerante osservazione, senza peccare di pessimismo e di vittimismo - finisce tutto per me...finisce l attrazione finisce l entusiasmo... e con l esaurirsi dell entusiasmo scende un po' di tristezza. Inevitabile.
Ma... domani sarà un altro giorno.
La vita è fatta anche da momenti no. Inevitabile.

...Come se

" ... come se la poesia fosse il potere delle cose umane invisibili sulle cose miserabili e visibili della vita ordinaria."


(Vi scrivo dal buio, Jean Luc Seigle)

lunedì 15 maggio 2017

La sposa n

Ho appena finito di divorare questo bel libro. Che mi ha appassionato come pochi.. ed ho subito scritto all autrice, che ha un blog attraverso cui - meraviglia dei tempi moderni !- si puo subito contattare chi ha scritto il libro.
La storia di Costanza di Altavilla - una regina medievale - che ebbe la sfortuna di nascere regina, perché questo porto con se' tante disgraziate vicissitudini... e fu la madre del grande Federico II si Svevia!! Non solo vittima per la subalterneita in cui erano tenute le donne, e della violenza dei tempi, ma anche dell odio di tanti personaggi che per i giochi di potere la usarono e perseguitarono..primo tra tutti un religioso ambasciatore papale... una ottima avvincente lettura storica !!

Capodimonte dall'antica Bysentium


lunedì 8 maggio 2017

che è già oggi



Il camminare è sempre come la vita.
Per vederne il bello devi faticare. faticare per conquistarti la posizione
da cui puoi vedere la bellezza, grazie alla fatica all'impegno che ci hai messo,
alla capacità. di fare di scegliere di sostenere lo sforzo.

sabato 6 maggio 2017

E domani...

Antica Via Flacca

"La via  Flacca deve il suo nome a quello del censore romano che la fece costruire nel secondo secolo d. C. che in questo modo cercò di assecondare e soddisfare le richieste di alcune famiglie patrizie che avevano le loro dimore estive sul golfo di Gaeta e sul resto del litorale. Per queste famiglie il percorso della via Appia non era sufficiente e l'inaugurazione di una via litoranea, più veloce e diretta, fu accolto con molto favore. I reperti dell'antico percorso si possono ancora trovare vicino alla strada asfaltata attuale, che prende lo stesso nome dell'antica via, specialmente nei tratti dove sono i muri di sostegno e le massicciate a picco sul mare."

Seguiranno foto. Forse.

giovedì 4 maggio 2017

Barbhar film


un film che mi ha fatto venire voglia di dibattito...
pessima traduzione del titolo originale "Tra terra e mare"..

Mi ha fatto riflettere che fumare è un gesto che dà, che ha sempre dato, la sicurezza e la forza di essere ribelli. Un gesto che è ribellione, che afferma che ci si sta ribellando.
Per le donne, sempre per le donne. Un film di donna su donne. Che ad ogni latitudine ogni religione tenta di sottomettere, di irregimentate, di controllare. Con qualsiasi mezzo ahimè.

giovedì 27 aprile 2017

Film La tenerezza

La tenerezza di Gianni Amelio.

Mi è piaciuto molto si.

Non lo racconto no, bisogna vederseli i films, al cinema !!
Telefonare agli amici, risentire le amiche, invitarle, portarle.
Proporre il cinema, uscire, parlare, dopo il film.

Scrivo solo qualcosa che dice qualcuno in questo film : "Il problema non è arrivare, ma tornare. Imparare ogni volta ad amare, di nuovo. Avere il coraggio di riconoscersi fragili, e quindi generosi nella tenerezza."

Il regista tocca corde profonde...il disagio di essere padri.
Delicato e violento, perché si aggira nell animo umano.

Vedetevelo, poi ne riparliamo.

Castrovalva


lunedì 24 aprile 2017

Due giorni

Due giorni in campagna... e tornata in città mi sento la testa "vuota" ...non saprei dire se sia un bell effetto. Forse si.
Comunque domani mi immergo di nuovo. Nella natura.
L impegno civile non mi attira più, sebbene il 25 aprile sia una data importante...che in precedenza, nei miei anni giovanili ho sempre vissuto.
Beh pazienza...ci vuol anche leggerezza ogni tanto.
A presto.

sabato 22 aprile 2017

Prima

Prima del contest, la cena con contest di stasera- una associazione enogastronomica a km zero che ha ideato una gara di cultura generale tra i tavoli, nel corso di una cenetta genuina di prodotti tipici del Lazio - saremo due tavoli di amici in competizione tra di noi e con gli altri!! .. vado a rilassarmi un po' con le Square Dances, di origine nordamericana e rurale. Niente faticose, c è il commander che ti ordina cosa fare😉👍🏼.

Per entrambi gli eventi non è la mia prima volta...ma gli amici del contest mi si litigheranno già lo so.. si è diffusa la voce insomma.. da parte di un ammiratore giovane ed entusiasta.
Comunque sarà una cena molto divertente!!!

Vabbè vado va!!


venerdì 21 aprile 2017

2770

"Il 21 aprile 753 a.C. Romolo uccide Remo e fonda la città di Roma. 

La data è così importante da diventare l’inizio della cronologia romana: viene fissata dall'astrologo Lucio Taruzio. Il primo a far celebrare l'anniversario di Roma nel 47, ottocento anni dopo la presunta data della fondazione, è l’imperatore Claudio. 

Il compleanno di Roma viene ufficializzato nel 1870 quando per la prima volta fu istituita come festa per tutto il Paese. Con il passare degli anni assume una connotazione simbolica, una sorta di sacralità del culto di Roma rimettendo nuovamente in risalto la grandezza della città. 
Durante il periodo fascista Benito Mussolini la trasforma nella festa dei lavoratori per celebrare la romanità e per far dimenticare alla popolazione la festa del primo maggio. Caduto il regime, il 21 Aprile torna a essere un giorno come gli altri, non per i romani, ovviamente.

Quest'anno il Campidoglio festeggia il 2770^ Natale della città con quattro giorni di iniziative dal 20 al 23 aprile: il 21 aprile, musei civici e aree archeologiche gratis per tutti (escluso il Planetario e gli spazi espositivi dell’Ara Pacis e del Museo di Roma).

la magia

la magia del cinema per me non finisce e non finirà mai.

non ho approfondito i motivi per cui a fronte di centinaia di films, forse migliaia, di films visti
ancora accorro trepidante nella sala buia, che mi attrae ancora inesplicabilmente (c'è chi l'ha paragonata ad un utero materno...)

sarà il rivivere le emozioni che ci spinge.

verso il cinema, verso il teatro, verso la lirica.

sicuramente è questo: rivivere e rivivere ciò che abbiamo vissuto. anche molto tempo fa. anche nell'infanzia.

come il sapore dello yogurt la prima volta che lo assaggiai, da piccolissima...che stamattina
ho rivissuto per un breve attimo. il ricordo è tornato per un brevissimo attimo.


mercoledì 19 aprile 2017

e ne arrivano

e stanno per arrivare  altri ...ben 4 giorni di ferie obbligatorie. ponte obbligatorio e non ho organizzato niente...ma per la testa mi frullano due belle cose: una mostra di peonie e un trekking tra le gole di un fiume.. direi che due su quattro giorni possano bastare. forse anche una se ben fatta..
posterò le foto magari. la bellezza parla attraverso le immagini. come questa:




o questa? : 


venerdì 14 aprile 2017

martedì 11 aprile 2017

oggi è solo martedì...epppure

iniziato nuovo libro

pagata bolletta scaduta 

fatto il bonifico per le mandorle del GAS

riscosso due quote mandorle da due persone diverse

organizzato domani sera al cinema con G

fatti gli auguri a S 

fatta traduzione dal francese

organizzato pranzo con F

cancellato pranzo con E

tutto stamattina tra una telefonata e centinaia di citofonate…


più il caffè e la telefonata a mammà…e le decine di messaggi degli
amici della chat.

mi sembra di non avere niente da fare adesso.
mi sembra che sia già domani.


vado troppo di corsa accidenti. non riesco a fermarmi ! o comunque a rallentare !!forse perché tra pochi giorni è festa ?

giovedì 6 aprile 2017

angeli ?

Premetto che non sono assolutamente credente.

Ma mi è accaduto più di una volta di incontrare delle persone che mi sono state necessarie in un particolare momento di difficoltà, incontrate assolutamente per caso, per coincidenza fortunata.

Forse erano angeli...

martedì 4 aprile 2017

Olii

Sono geneticamente predisposta più per l'olio da condire.
quello non mi manca mai...

Il mezzo di trasporto è una conquista recente.
Del mio genere umano, quello femminile.

Lo dico a mia discolpa. Perché stavo per fondere il motore dell'auto ah ah !

Per fortuna una mente maschile ci ha pensato per me!! 

Ecco perché si ha bisogno dei maschietti, noi femminucce...


lunedì 3 aprile 2017

Quasi un rito

Curare la propria alimentazione è prendersi cura di se... così oggi che si sta attenti a scegliere cibi sani e naturali e biologici significa anche voler curare se stessi.
Riavvicinarsi alla natura.
Oggi delle erbe di campo scelte e raccolte da me, lessate e poste su un letto di pane integrale con semi e condite con dell olio extra vergine di olivo soltanto...mi è sembrato un cibo sacro.
Oltre che buono e sano.
In vicinanza della Pasqua non sarebbe male un piccolo digiuno depurativo...

venerdì 31 marzo 2017

nel web...

il web non è un magma indistinto.
come il genere umano, del resto.
ci sono molti tipi diversi di persone...

un tempo ciò che ci spingeva era l'estrema libertà di espressione..a quanto pare anche ora.
si vede dalle tante discussioni troppo accalorate che a volte - senza soluzione - intasano l'area
dei commenti.


nulla mi trova più in disaccordo del perdere tempo in diatribe sterili ed inutili.
tanto ognuno rimane come è.

perciò vado a dedicarmi al weekend imminente, imminentissimo direi !!!

bboniii, state bboonii !!! ..come diceva il buon Fabrizi !!!! :-)))

mercoledì 29 marzo 2017

dal web..

"La teoria al momento più avvalorata per tentare di spiegare il decadimento degli organismi si basa proprio sul concetto di “ossidazione”. I meccanismi che permettono alle cellule di esistere, produrre eventi, interagire a livelli di complessità via via maggiori, richiedono continue reazioni chimiche le quali a loro volta esigono un prezzo biologico: il sistema gradualmente si usura, cioè si ossida e “accumula ruggine” fino a quando il processo degenerativo non interrompe il flusso vitale.
Questa regola, come si diceva, è onnicomprensiva. Ma in qualche caso, e per un tempo limitato, il decadimento strutturale NON significa decadimento di prestazioni: per esempio, il sistema nervoso centrale inizia molto rapidamente a perdere cellule vive (i “neuroni”), ma specializza le restanti in modo che sappiano svolgere un lavoro più accurato ed efficiente rispetto ai neuroni giovani, soprattutto attraverso la migliorata capacità di interconnessione cioè scambio di segnali. Dal momento che l’etimologia latina di “intelligenza” suggerisce il concetto di sviluppare collegamenti, di “inter-legare” fra loro più entità senzienti, non è sbagliato affermare che il cervello ben allenato di un uomo a sessant’anni di vita è più intelligente di quello stesso cervello a vent’anni!"

Star bene con poco. Teoria e pratica per il benessere quotidiano” (Graphedit Edizioni, pagg. 136, euro 14,80) di Mario Frusi, medico 

martedì 28 marzo 2017

Desiderare e amarsi

Non so se desiderare ciò che desidera lui o desiderare solo ciò che desidero io.

La prima scelta sarebbe una prova di amore verso l'altro.
La seconda scelta (in senso cronologico) sarebbe una prova d'amore verso me stessa.

Ora l'insegnamento principale, da qualsiasi parte si legga, è amare se stessi/a...

Perciò ho dei dubbi !

Chè il senso dell'amare l'altro sta tutto nel dimenticare di amare se stessi !!!

lunedì 27 marzo 2017

sabato 25 marzo 2017

Blindati per le feste (Trattati di Roma)

A leggere la lista delle misure prese oggi al centro città per la sicurezza c è da impallidire.
Un coprifuoco, praticamente.

Necessario per carità, chi può metterlo in discussione dopo tutti gli attacchi terroristici nelle capitali europee...
Tuttavia - non ho letto chi e perché le ha indette - non vedo la necessità di far svolgere ben 4 dico quattro manifestazioni di protesta lo,stesso giorno e in prossimità degli stessi luoghi dei "festeggiamenti" per i Trattati di Roma.
Mi sembra tutto assurdo.
Che un bel pezzo di città sia sequestrato agli abitanti ..per far passeggiare indisturbati pochissimi capi di Stato...che le telecamere ci spiino ovunque, in ogni angolo di strada ed in ogni momento,della nostra vita... e questo terrore diffuso che oramai ci contagia tutti.
Ed in base a cui ci faremo privare di qualsiasi libertà di esseri umani ☹️.

giovedì 23 marzo 2017

treno 1 - 17

Nella stazione che frequento quotidianamente sono da tempo scomparse le sale d'aspetto.
Trasformate in negozi. Per la maggior parte aperti e richiusi.
Però le sale d'aspetto non le hanno rimesse in uso.
Nessuna panca o seggiola. Ci sono delle seggiole sulle banchine dei binari.
Si può comodamente sedere sulle pochissime seggiole moderne e metalliche circondati
dal frastuono. Martellati dal vento freddo o caldo a seconda delle stagioni.
Nel bellissimo ed ampio atrio - anche questo invaso dai venti da tutte le direzioni - di questa stazione costruita nei primi anni del secolo scorso, sono stati installati, al posto di comode sedute, dei giganteschi pannelli pubblicitari. Dei giganteschi cubi. Con pubblicità di ogni tipo, che varia continuamente...
Le sale d'attesa sono state chiuse perché ci dormivano i tanti senzatetto che affollavano
le stazioni, sembra.

Tanto spazio sprecato questi atrii grandissimi con al centro questi cubi inutilissimi !
Come anche inutilissimi i tanti schermi pubblicitari disseminati su tutte le banchine.
Poche sedie e molta pubblicità.

Sono schifata. Delusa anche. E' proprio lo spirito antico, di offrire un riparo alle intemperie
e una pausa comoda nelle attese dei treni che è del tutto morto.
Anche se è una stazione urbana in cui tutti transitano per poco tempo...sarebbe utile avere
dei posti in cui attendere - anche solo dieci minuti.

martedì 21 marzo 2017

Poesia nel giorno della poesia

Nessuno può conoscermi
Come tu mi conosci
Gli occhi tuoi dove dormiamo
Tutti e due
Alle mie luci d’uomo han dato sorte
Migliore che alle notti della terra
Gli occhi tuoi dove viaggio
Han dato ai gesti delle strade un senso
Separato dal mondo
Negli occhi tuoi coloro che ci svelano
La solitudine nostra infinita
Non sono più quel che credevan essere
Nessuno può conoscerti
Come io ti conosco.

Paul Eluard

lunedì 20 marzo 2017

21 marzo

"Primavera non bussa lei entra sicura

come il fumo lei penetra in ogni fessura

ha le labbra di carne i capelli di grano

che paura, che voglia che ti prenda per mano.

Che paura, che voglia che ti porti lontano."

(De Andrè)