...

"Non possedere
qualcosa che si desidera

è parte essenziale della felicità"


mercoledì 18 ottobre 2017

Gioielli

(Dopo il viaggio e la visita alla Biennale d'arte…)

Inanello immagini come perle e pietre preziose..

Sono i miei gioielli. Che mi riguardo attonita ed anche compiaciuta.

Stupita di essere riuscita a catturare tanta bellezza, così, in un attimo fuggente,  di un attimo fuggente…così , in un click che ha fissato un attimo che non tornerà più e che ho cristallizzato in una dimensione quanto mai astratta (il digitale, il virtuale)  che mi permetterà di rinnovare più volte l’incanto e la stupefazione della mia scoperta.
Ma non sono miei gioielli. Sono di tutti, dell'artista che li ha creati, di tutte le persone che ne gioiscono...







lunedì 9 ottobre 2017

Prove di forza

Spesso sono prove di forza.
I rapporti umani sono spesso prove di forza.
Ad imporre il proprio punto di vista, quando non la propria soluzione.

Sono in genere molto tollerante. Accetto le prove di forza. Accetto le soluzioni prospettate.
Ma.
Ma si arriva fatalmente ad un punto in cui non reggo più.
Non posso proprio, oltre certi limiti, accettare soluzioni che non sono per niente le mie.
Si arriva ad un (doloroso) punto di rottura.
Cioè io non ci sto più.
Ed è una soluzione radicale. Morbida, gentile ma radicale, ferma.

Ogni volta che mi impongono la loro vittoria... è una sconfitta. Per loro è una sconfitta,
è l'inizio della sconfitta.
La loro prima vittoria, non lo sanno ma è la loro prima sconfitta.

Non posso farci nulla. Ma è così.
No, non posso farci nulla perché inevitabilmente si arriva ad un confronto totale.

E se ci sono delle differenze ...emergono con forza. Con effetto dirompente, distruggente.

venerdì 6 ottobre 2017

Mostra foto

Ieri ho conosciuto un blogger, intravisto qui ma visto meglio su fb, che ha inaugurato una sua mostra di foto al centro.
Bellissime foto, davvero un occhio notevole e scelta di inquadrature geniali.
Si chiama Franco ed è una persona veramente simpatica. Il suo blog si chiama Postodibloggo.

Il mondo virtuale diventa così reale..

giovedì 5 ottobre 2017

Imbattersi

Quando si dice "imbattersi"...in qualcuno..

A me succede così all'improvviso a volte...

Succede che un amico mi chiede se avessi mai letto una certa scrittrice.

Dico no. Poi vado in biblioteca incuriosita e chiedo dei libri di questa scrittrice.

L'amica bibliotecaria anche un po' piccata mi dice "eh certo che l'abbiamo !! se lo trovi!! Perché i suoi libri appena li acquisiamo sono ricercatissimi e SEMPRE in prestito !!"

Vado allo scaffale e sì, sono fortunata ! ne prendo un paio.

Per curiosità inizio e...LO DIVORO ! Divoro il primo libro ed inizio il secondo, e vado a restituire il primo e ne prendo altri due.

Nello stesso momento mi accorgo che sarà proiettato un documentario al cinema, un docu-film su
questa scrittrice !!

Caspita non sapevo che fosse così importante...!! Mi precipito anche al cinema, perché il docufilm lo daranno solo tre giorni e ieri era l'ULTIMO giorno possibile per vederlo.

Tutta una corsa comunque. Ma ne valeva la pena di vedere questo film.

La scrittrice è Elena Ferrante. Ottima scrittrice. L'enorme fama si è creata intorno al suo anonimato.
Ma le sue opere sono notevolissime e da due romanzi degli ottimi registi hanno tratto due films altrettanto notevoli.

Beh quando si dice imbattersi...A me succede così. E poi prendere o lasciare.
Più che altro prendo.

sabato 30 settembre 2017

Ricerca

Sempre alla ricerca della bellezza... cosicché finisci di prediligerla, anche nelle persone, deliberatamente tralasciando il resto. Che tuttavia è ben chiaro dall inizio... poi il brutto finisce per emergere alla lunga. Finché diventa impossibile ignorarlo.

Non dovrei dare così tante chances. Prima o poi imparerò (?) 😎

mercoledì 6 settembre 2017

Treni

Sorpresa settembrina: il parcheggio nel piazzale della stazione non esiste più !!!

O meglio una ventina di posti auto ancora c è...ma il resto, diciamo il 90 percento di un piazzale vasto come tre campi da calcio, è stato recintato e sbarrato è riservato in esclusiva ai "pullman turistici" !!
Più che giusto verrebbe da dire...se non che di questi bus turistici che hanno il parcheggio tutto per loro non ci sono !!! Per la maggior parte dell anno non ci sono! In questi giorni non ci sono !!! Ci siamo invece noi poveri pendolari che non sappiamo proprio dove mettere le auto!!! Perché il parcheggio di scambio NON ESISTE, NON C È MAI STATO!!!

È un grosso problema che peggiorerà non appena inizieranno le scuole...e fuori del piazzale della stazione NON si possono parcheggiare auto perché si è su una grande strada consolare che non consente soste ne passaggio di pedoni..

Ho anticipato l uscita da casa al mattino, per poter trovare il parcheggio...ma ciò significa attendere mezz'ora di più il treno ...o mezz'ora davanti l ufficio prima dell inizio del lavoro. E già aspetto 40 minuti all uscita il treno in coincidenza !!!!

Sono depressa. Cercherò di mettere su una protesta con gli altri cittadini bistrattati, come spesso.
Sono veramente molto preoccupata...e arrabbiata!! Ma dove sta scritto che i cittadini pendolari non abbiano diritto ad un parcheggio ????

martedì 29 agosto 2017

Elsa

Libri 2

In realtà avrei dovuto scrivere Libri 6. Perché ne ho letti circa 6 in questi ultimi dieci/15 lunghi giorni di agosto. Alcuni prestati, e che aspettavo da tempo, alcuni pescati a caso in biblioteca.

Trilogia della città di K. , di Agota Kristof - ottimo. Un ottima scelta dell'amico che me lo ha prestato, scelto di sua iniziativa. Era da tempo che cercavo di leggerlo.

La sposa ebrea, di Luigi Guarnieri - averlo letto o no fa lo stesso.. salvabile solo la rievocazione certosina di luoghi di Parigi..

I luoghi di Mario Rigoni Stern,  di Sergio Frigo. Amo Rigoni Stern ed andando su in montagna desideravo rievocare la sua vicenda. Ma questo è un libro per fare le escursioni sui luoghi di Mario..utile ma io non sono andata quest'anno. Utile per il futuro però !!


Il morbo di Haggard, di Patrick McGrath. Non mi ha entusiasmato quanto gli altri libri di McGrath.
Ma vorrei leggere tutto ciò che ha scritto perciò continuo..


Finito di leggere il monumentale Mansfield Park, di Jane Austen, lettura suggerita da un amico.
Notevole. Piacevole. Sebbene si riferisca a tempi oramai passati e sepolti...resta un ottimo libro da leggere!

Un librino che racconta il passato della zona in cui abito attualmente. Una periferia romana che iniziò ad essere popolata giusto cento anni fa, nel 1917, per cui la biblioteca comunale ha fatto una rievocazione con una mostra fotografica e degli incontri...e una bibliografia mirata. Cento anni fa tutta campagna ed ora periferia urbana romana...con tutto ciò che comporta.


Ieri ho riportato tutti i prestiti in biblioteca ed ho preso altri libri ...uno su Pasolini scritto da Dario Bellezza.

Poeti sempre poeti...




domenica 27 agosto 2017

Libri

  • Sono convinto, Lucas, che ogni essere umano è nato per scrivere un libro, e per nient'altro. Un libro geniale o un libro mediocre, non importa, ma colui che non scriverà niente è un essere perduto, non ha fatto altro che passare sulla terra senza lasciare traccia. (Victor; p. 210)
Agota Krystof, Trilogia della città di K.

mercoledì 9 agosto 2017

futuro e relazioni

..guardare al futuro nelle relazioni, nei rapporti, è pensare di poter migliorare.

potrebbe essere anche considerata semplice evoluzione. senza neppure dare un attributo negativo o positivo. 

la vita è cambio, ricerca, evoluzione, sperimentazione...

martedì 8 agosto 2017

Ingiustizie

Sono preda di ingiustizie.
Ma non posso fare nulla per contrastarle.

Mi hanno detratto un'ora di lavoro mentre sono stata assente solo una mezzora.

Suggerisco una importante comunicazione...e so già che sarà "passata" ad una persona
che me lo chiederà come se fosse farina del suo sacco.

Unsuperiore mi prende persino in giro mentre mi trattengo al lavoro oltre l'orario per i suoi capricci, comunicazioni che spaccia per urgenti..mentre potrebbero essere rimandate.

Ne devo vedere costantemente di queste piccole presunzioni, prepotenze, soprusi addirittura.

No, non posso fare nulla per non aggravare la mia già incerta posizione. Sono eredità del passato,
e come tale invisa ai nuovi dirigenti.

Lo so che accade ovunque. Tacerò ancora una volta. Accetterò ancora una volta.

mercoledì 2 agosto 2017

Caldo

Ho avuto fortuna. È una delle peggiori settimane di caldo e sono fuori e lontano e al fresco. Mi godo la montagna il verde e sorseggio Antonius, di nuovo.

I miei cari, pochi affetti, sono al riparo in arie condizionate lavorative, o al mare. Posso rilassarmi e pensare a me.

Sollievo.

mercoledì 26 luglio 2017

Che ve lo dico a fare ?

Non sapevo cosa scrivere.
Non sapevo ma poi ho saputo. Dei libri che sto leggendo, disordinatamente occasionalmente non voglio dire. Tutti iniziati e da approfondire. Niente films ancora non sono riuscita ad andare ad una arena.. ma del resto tutto l'inverno è stato saturo di films. Qualche passeggiata culturale sì, una molto bella...e stasera un'altra sui luoghi di questa magica  città nei luoghi che tanti scrittori stranieri hanno immortalato nel loro libri dopo i loro soggiorni e viaggi qui...

Non sapevo poi mi sono arresa...all'unica idea che mi prende tutti i pensieri.
La partenza, di nuovo. Un'altra volta le Dolomiti che non mi stancherò mai di ammirare. Finché potrò camminare, finché avrò vita andrò là. A guardare semplicemente, a respirare.

Stavolta sarà un viaggetto autogestito. Beh speriamo che me la cavo. Saprò dire al ritorno.

State buoni, se potete.

A' bientôt !

giovedì 20 luglio 2017

moderni mezzi di comunicazione...

Oggi ho trovato delle foto del mio collega oramai andato in pensione da un paio di anni. Dentro il pc con cui lavoro, al lavoro. Ci sono anche dati suoi personali.

Non so come sia potuto succedere, immagino che lui le abbia scaricate quando non aveva dimestichezza con questi mezzi. Grave questa cosa, ma accade continuamente. Specialmente le persone della nostra età alle prese con questi nuovi mezzi di comunicazione oramai di massa, fanno un sacco di confusione...e di commistioni che non sanno poi gestire.

Perché poi i dispositivi sono tutti connessi tra di loro... è difficile tenere le proprie cose private separate dal lavoro e separate tra i dispositivi... e le foto diventano accessibili a tutti proprio a tutti in qualsiasi momento.

La privacy è finita. Totalmente. Con il cellulare che ho ora si può pagare senza tirare fuori la carta di credito. Basta avvicinare il cellulare al pos. Certamente prima bisogna "caricare" la carta di credito. Cosa che NON FARO' !!!


oh my God !!! che cosa ci aspetta nel futuro ??? sono quasi terrorizzata...mi sento un atomo di acqua in un oceano !!!

mercoledì 19 luglio 2017

Mario

Ci sono interrogativi...curiosità, domande...che rimangono sospese per mesi per anni.
Non riesci a colmarli perché altre cose eventi persone ti trascinano via.


Poi accade qualcosa un giorno per caso..un incontro fortuito o che lo sembra... e tutto torna!
L'incontro o il qualcosa o una persona che è esattamente quella risposta a quell'interrogativo di anni prima, di mesi prima, di una vita fa.

Come adesso questo librino su Mario. Mario Rigoni Stern.
Questo librino incontrato grazie alla sagacia degli operatori culturali della mia biblioteca, che in estate naturalmente rispolverano e suggeriscono.. creano links importanti.

Ed ecco che per magia ho tra le mani la risposta a tanti interrogativi domande questioni curiosità di anni fa,più o meno sei anni fa. 
Curiosità sorte nel corso di un viaggio bellissimo, uno dei tanti, in un posto che mi fece pensare a Mario Rigoni Stern...perchè riconobbi, letteralmente riconobbi le "sue" montagne, quelle che ricordavo dai libri suoi letti...capii senza saperlo che ero sulle sue montagne.

Poi mi è accaduto di vedere anche un documentario, sempre trovato in biblioteca, sui suoi luoghi. Sui luoghi attraversati da lui durante il periglioso viaggio di ritorno dalla Russia..su come questi paesi sono cambiati nel corso del tempo, della pace.

Uno scrittore che mi ha fatto piangere più volte, con il suo libro tra le mani...anche sul binario mentre aspettavo il treno la mattina per l'ufficio.

Ed un altro piccolo tassello si aggiunge al grande puzzle.

lunedì 17 luglio 2017

nuovo aggettivo

ISTAGRAMMATISSIMA .


un nuovo aggettivo ! un po' esagerato magari, letto stamattina su internet in una critica su una performance artistica.

ma su instagram io ancora non ci ho messo piede. 
sebbene abbia molte foto da pubblicare.
ho qualche remora.

lunedì 10 luglio 2017

Bagno nel fiume

Bagno nel fiume finalmente ! un altro piccolo sogno diventato improvvisamente casualmente realtà... Bagno nel fiume e vita selvaggia...in un certo senso.
Dopo un'escursione facile e non faticosa, un romitorio, un luogo sacro, in un angolo recondito nel bosco, una radura scavata dal fiume e dalla cascata, una specie di tempio, di altare naturale..con ombre inquietanti scolpite nella roccia nera, la pietra nera di ogni luogo sacro... Il romitorio soprastante la cascata scavato in forma di piccola cattedrale, con simboli nella roccia e residui di affreschi più tardi...Poi altri sentieri ed un divertente bagno nel fiume e sotto le cascate !!
Una giornata magnifica.
Merito di un amico guida di trek, sui luoghi della sua gioventù..uno scopritore che mi rammarico tanto di non aver conosciuto prima nella mia vita !! Ma tutto è affidato al caso. Non ci si deve mai rammaricare, ma gioire di averle - finalmente ! - incontrate, alcune persone...




giovedì 6 luglio 2017

Romanzi - Fabro

Fabro, Melodia dei monti pallidi.

Qualcosa nel titolo o nella copertina chissà...di stile un po' romantico l'illustrazione che ricorda un celeberrimo quadro..ricorda soltanto, pallidamente... me l'ha fatto scegliere dallo scaffale.

E...meraviglia ! l'ho finito quasi in una notte, la notte scorsa. Non riuscendo a staccare gli occhi dalla pagina, dalle pagine.
Finalmente ho messo le mani su un autore di montagna, di montagne, uno che racconta la poesia della montagna !! 
Provai a cercare in passato, senza fortuna. Finalmente !!

L'autore è un Francesco Vidotto, tornato a vivere sulle montagne...

Se li trovo leggerò altri libri suoi. Mi è piaciuto moltissimo !! Fabro è il titolo.

martedì 4 luglio 2017

Romanzi - Jane Austen

Jane Austen in salsa Bollywood.  :-o !!

Sconcertata. Molto sconcertata. Ma poi la fredda osservazione di consumata fruitrice di cinema mi ha fatto riprendere.

Il mio primo film Bolliwodiano… bello indubbiamente così rutilante di colori e forme e di danze mai priva viste e questa contaminazione davvero sconvolgente tra ritmi antichi e tempi musicali modernissimi e sincopati !!
E le mossette e i sorrisini e i temi sdolcinati e le pose da fotoromanzo e gli interpreti principali della melensa storia d’amore così tanto europei nei tratti somatici… ma dov’è l’India di Waters dello yoga della spiritualità dove è finita ? Questo è un cinema che rispecchia la realtà indiana di oggi ? Dove emergono madri interessate solo a sposare le figlie al più ricco… e le pire con le vedove sacrificate allora non ci sono più? E le ragazze violentate non ci sono ?
Ma questa adorazione per il matrimonio quasi fosse un rito (ancora) sacro ..non so la trovo del tutto fuori luogo, vista con la nostra cultura (post-femminista).

Il film era proposto ieri sera nell’ambito di tre serate dedicate alla grande scrittrice Jane Austen. Della quale questo film ripropone uno dei romanzi, Matrimoni e pregiudizi.
Di Jane Austen sto leggendo Mansfield Park…
Ma in biblioteca mi hanno affibbiato una antologia di più di mille pagine contenente TUTTI i romanzi di questa autrice !! Magari un’occhiata agli altri gliela darò..anche se il libro non posso leggerlo che seduta ad un tavolo…


Sconcertante.. il film, ma interessante, senza dubbio.

martedì 27 giugno 2017

Romanzi - Mac Grath

C'è un autore di romanzi psicologici che amo molto. Si chiama McGrath.
Patrick MacGrat, è inglese. Lo scopersi proprio per caso, prendendo un libro usato su una bancarella estiva. Port Mungo si intitolava. Un romanzo psicologico senza dubbio. Capace di generare un crescendo continuo di ansia sospetti e realtà insospettate o insospettabili.
Più tardi scopersi il romanzo con cui si è fatto notare, Follia. Recentemente proposto al circolo di lettura, e dunque mi è stato d'obbligo leggerlo. Leggo nella sua biografia che essendo suo padre psichiatra lui passò la sua infanzia in manicomio, da figlio del medico.
Ho anche letto o credo di aver letto - Grottesco... senza alcun dubbio un autore che mi piace moltissimo. Capace di coinvolgerti totalmente.
Ora affronto - con piacere - Trauma. C'è qualcosa che riguarda i traumi che i genitori provocano ai figli..
In questa estate caldissima questo tipo di libri è azzeccassimo.

giovedì 8 giugno 2017

e ancora...

E ancora… ancora la Sardegna archeologica torna attraverso miti e riti e misteri attraverso una sua scrittirce, proposta ad un circolo di lettura.

Ancora la mia città ed una importante scrittrice attraverso i luoghi della città, luoghi da lei vissuti e fissati nei suoi romanzi, uno in particolare, in cui intrecciò La storia alla storia e alle storie delle persone che abitavano la città…

E ancora  Fortunata, una donna dei nostri tempi, film perfetto sotto ogni punto di vista, recitativo, registico, filmico… il terzo di questo filone sociologico di cui parlavo qualche post fa…ancora un film in cui ci divertiamo a riconoscere posti incredibili eppure esistenti, sì realmente esistenti seppure remoti o nascosti, in questa città magica, superba e miserevolmente cadente, a volte...

Tanti stimoli. So perché li cerco. La vita normale e banale non mi basta mai no. Ho bisogno di nutrimento intellettuale che ancora posso procurarmi a piene mani. Del resto basta una biblioteca.. anzi più di una, ne abbiamo tante.

Alla vigilia di un bel viaggio una vacanza, la prima vacanza di questa estate ancora fresca.


A bientot.

lunedì 5 giugno 2017

notturno

In notturna d'estate per riappropriarsi del contatto oramai labile con la natura.. ma troppo grosso il gruppo e troppo rumore per non far scappare gli uccelli notturni, come quel cinghiale che all'imbrunire,  sorpresissimo più di noi  si è dato ad una fuga precipitosa giù per il dirupo.

Fin verso le undici non faceva neppure freddo.. ma tutte le belle cose finiscono presto.

giovedì 1 giugno 2017

arte nuova ?

Vogliono essere considerati artisti.
Pretendono che i video siano considerati arte.
A me sono piaciuti soprattutto i video ipnotici. Quelli con tante forme che cambiano continuamente.
Anche di colore. In movimento. Ricordano sempre in qualche modo i movimenti e le forme della natura secondo me. Magari vista al microscopio...
Parlo della mostra ArtFutura. Allestita qui nella sede enorme della Ex Dogana.
Mi incuriosiva anche vedere il posto e come si tenta di riutilizzare spazi diventati inutili e vuoti
come questo. In un quartiere vecchio e cadente, ma pieno di giovani universitari, e quindi ricco di effervescenze artistiche e musicali. San Lorenzo. I romani sanno di che parlo.

Poi dopo l'arte il cibo, ottimo, che qui viene servito a prezzi contenutissimi.

Per domani sera ho in programma una escursione notturna per l'ascolto dei canti degli
uccelli di notte. Due ore nel silenzio della notte tra rovine di una antica città abbandonata.
Suggestiva.

Tra due giorni poi sarò di nuovo in cammino in una selva oscura... tra boschi antichi e sacri... Con le guide locali e gratuitamente. C'è solo da pagare per il viaggio..certo un po' lontano ma...come non cogliere queste fantastiche occasioni ? Prima che l'artrite ci colga lei ?

A presto, cari lettori inesistenti.

sabato 27 maggio 2017

Films

Finita l epoca di Ken Loach e dei fratelli Dardenne? Non finita seppure il film di denuncia sociale non riscuote più il favore di una volta..i loro ultimi film sono piaciuti, nel senso che hanno saputo esprimere compiutamente con un prodotto artisticamente riuscito ciò che volevano..mi riferisco a Io Daniel Blake, ed a La ragazza senza nome.
Anche in Italia c è un genere che sta prendendo sempre più piede e che coglie nel segno, forte ed incisivo ...Seppure non di denuncia sociale è negli strati più popolari ed urbani da cui prende spunto e si sviluppa, con film tipo Non essere cattivo, Sole cuore amore, e, visto stasera, Fiore.
C è tanto delle terribili periferie urbane, e di quella principe, la degradata periferia romana e il degradatissimo litorale romano, che a breve distanza dalle meraviglie architettoniche di questa imperiale città sconcerta per le rovine post boom edilizio. Il nulla dopo il disastro, dopo la deflagrazione immobiliare oramai spenta che ha lasciato solo monconi spezzoni di muri ed urbanizzazioni approssimate.

Del resto solo la vita di chi combatte aspramente può essere interessante, viva e piena di colpi di scena ! E sempre così in bilico sull orlo del precipizio, la rovina sempre incombente è probabile di vite vissute al limite, strappate ogni giorno al disastro..

Vite che danno scariche di adrenalina continue..mica come quelle vite da ricchi annoiatissimi che non si emozionano più.


giovedì 25 maggio 2017

varietà

si assommano cose a cose e persone a persone ed eventi ad eventi... una ridda di pensieri gesti emozioni sensazioni. films libri arte. questo ci è dato ora in questo momento e questo viviamo
sempre di più e tutto sembra non finire mai..

a volte mi sembra inevitabile vivere così. se non fosse che ho fatto molto per vivere così.
alla fine è sì una scelta. ma anche un caso, una ridda di occasioni.
poi certamente c'è la disposizione personale a coglierle tutte.
l'instancabile accoglimento e capacità ad entusiasmarsi.
quasi mai delusi dalla realtà..perchè si è affinata la capacità di scelta, di discernimento.

questo è. ora.

del diman non v'è certezza.

lunedì 22 maggio 2017

vaccini

Se non mettiamo la Libertà delle Cure mediche nella Costituzione, verrà il tempo in cui la medicina si organizzerà, piano piano e senza farsene accorgere, in una Dittatura nascosta. E il tentativo di limitare l'arte della medicina solo ad una classe di persone, e la negazione di uguali privilegi alle altre “arti”, rappresenterà la Bastiglia della scienza medica". 
Benjamin Rush, firmatario della Dichiarazione d'Indipendenza USA - 17 Sett. 1787vaccini

giovedì 18 maggio 2017

2 amici

Oggi ben due amici mi hanno scritto e/o telefonato per condividere con me delle loro piccole-grandi felicità!!! Per due loro progetti / aspettative andate in porto!!

Sono fiera ed onorata e felice per loro... ma veramente senza nessuna invidia.  È stato bello sentirli contenti ...e che proprio a me abbiano voluto affidare / confidare dei bei pensieri !! Delle loro piccole vittorie !!

Ma sul finire della giornata poi per me stessa m è presa un po' di tristezza...per un sentimento non corrisposto... beh se non sono corrisposta, se sento di non essere corrisposta - dopo un lungo periodo di tollerante osservazione, senza peccare di pessimismo e di vittimismo - finisce tutto per me...finisce l attrazione finisce l entusiasmo... e con l esaurirsi dell entusiasmo scende un po' di tristezza. Inevitabile.
Ma... domani sarà un altro giorno.
La vita è fatta anche da momenti no. Inevitabile.

...Come se

" ... come se la poesia fosse il potere delle cose umane invisibili sulle cose miserabili e visibili della vita ordinaria."


(Vi scrivo dal buio, Jean Luc Seigle)

lunedì 15 maggio 2017

La sposa n

Ho appena finito di divorare questo bel libro. Che mi ha appassionato come pochi.. ed ho subito scritto all autrice, che ha un blog attraverso cui - meraviglia dei tempi moderni !- si puo subito contattare chi ha scritto il libro.
La storia di Costanza di Altavilla - una regina medievale - che ebbe la sfortuna di nascere regina, perché questo porto con se' tante disgraziate vicissitudini... e fu la madre del grande Federico II si Svevia!! Non solo vittima per la subalterneita in cui erano tenute le donne, e della violenza dei tempi, ma anche dell odio di tanti personaggi che per i giochi di potere la usarono e perseguitarono..primo tra tutti un religioso ambasciatore papale... una ottima avvincente lettura storica !!

Capodimonte dall'antica Bysentium


lunedì 8 maggio 2017

che è già oggi



Il camminare è sempre come la vita.
Per vederne il bello devi faticare. faticare per conquistarti la posizione
da cui puoi vedere la bellezza, grazie alla fatica all'impegno che ci hai messo,
alla capacità. di fare di scegliere di sostenere lo sforzo.

sabato 6 maggio 2017

E domani...

Antica Via Flacca

"La via  Flacca deve il suo nome a quello del censore romano che la fece costruire nel secondo secolo d. C. che in questo modo cercò di assecondare e soddisfare le richieste di alcune famiglie patrizie che avevano le loro dimore estive sul golfo di Gaeta e sul resto del litorale. Per queste famiglie il percorso della via Appia non era sufficiente e l'inaugurazione di una via litoranea, più veloce e diretta, fu accolto con molto favore. I reperti dell'antico percorso si possono ancora trovare vicino alla strada asfaltata attuale, che prende lo stesso nome dell'antica via, specialmente nei tratti dove sono i muri di sostegno e le massicciate a picco sul mare."

Seguiranno foto. Forse.

giovedì 4 maggio 2017

Barbhar film


un film che mi ha fatto venire voglia di dibattito...
pessima traduzione del titolo originale "Tra terra e mare"..

Mi ha fatto riflettere che fumare è un gesto che dà, che ha sempre dato, la sicurezza e la forza di essere ribelli. Un gesto che è ribellione, che afferma che ci si sta ribellando.
Per le donne, sempre per le donne. Un film di donna su donne. Che ad ogni latitudine ogni religione tenta di sottomettere, di irregimentate, di controllare. Con qualsiasi mezzo ahimè.