...

"Non possedere
qualcosa che si desidera

è parte essenziale della felicità"


mercoledì 23 novembre 2016

corrispondenza

E' il titolo del film, La corrispondenza, di un regista famoso. L'ho trovato ieri sera su YouTube, mi era sfuggito al cinema l'anno scorso. E meno male. Ho pianto buona parte del tempo.
Che idea orribile...quella di continuare ad esistere virtualmente. Oggi si può, sì si può come testimonia il film.
Ma per chi rimane non è sempre bello. Anzi può diventare da incubo.
Alla fine bisogna lasciare andare. Tutto e tutti.
Il virtuale non aiuta. Anzi, al contrario, permette di continuare a far vivere l'illusione.

Vabbè, suscita spunti di riflessione questo film. Almeno quelli.
E ci sarà stato da qualche parte nel mondo qualcuno che avrà fatto ciò che nel film fa il protagonista...ah sì che ci sarà stato e forse ci sarà.

1 commento:

antonypoe ha detto...

mi pare esagerato parlare di incubo. e forse non aiuta chi non è capace di aiutarsi. naturalmente considerazioni a margine, a prescindere dal film, che magari sarà comunque ben fatto e interpretato, interessante e bello da vedere. buon giorno