...

"Non possedere
qualcosa che si desidera

è parte essenziale della felicità"


lunedì 29 agosto 2016

un cane, due cani

Bar dell'hotel 4 stelle. Mattina presto.
Entra una donna sui 40.
Ha due canetti piccoli e bianchi al guinzaglio. I suoi amori, le creature cui dedica molto tempo, oltre se stessa...
Ordina un caffè, se lo porta al divanetto comodo.
Entra un ragazzo, sui 40 con un cane al guinzaglio, grosso. Il suo amore, la creatura cui dedica molto tempo, oltre se stesso...ordina un caffè. Almeno ci prova, perché il suo cane lo tira verso i canetti piccoli. Lo tira e basta.
I cani si avvicinano tra di loro, molto. I cani sono interessati, tutti, a conoscersi, a toccarsi.

Immediatamente la donna inizia a parlare al ragazzo, sul suo cane sui suoi cani, che stanno entusiasticamente socializzando.

Avere un cane al guinzaglio è un ottimo sistema per conoscere altri esseri umani senza imbarazzo.

Dappertutto è così. Ci vuole sempre un pretesto per rompere il ghiaccio e questo è ultimamente sempre più usato.

Perché le persone hanno difficoltà a parlarsi senza un pretesto...

3 commenti:

antonypoe ha detto...

un pretesto occorre. ma più che altro a me in generale manca interesse

nellabrezza ha detto...

prenditi un cane !!!

antonypoe ha detto...

mi son sempre piaciuti molto gli animali e i cani in particolare. ne ho anche avuti. però al momento sarebbe troppo impegnativo e anche per l'animale non andrebbe bene