...

"Non possedere
qualcosa che si desidera

è parte essenziale della felicità"


lunedì 16 maggio 2016

Nostalgia

e dopo una giornata di piacere ieri della natura, e di chiacchiere e risate con gli amici, e dopo aver perso le chiavi di casa ed ufficio, e dopo aver dimenticato stanotte fuori di casa il figlio che mi aveva prestato le sue per non aver sentito il cellulare tramite il quale mi chiamava, e dopo aver avuto alle 9.40 di stamattina la prima foto del terzo  pronipotino appena nato, e dopo aver duplicato tutte le chiavi e mezza giornata di concitato lavoro...arrivare a sera e improvvisamente piangere di nostalgia di mio padre che non c è più... a cui non potrò raccontare di questo piccolo bimbo appena nato, ed a cui non potrò mostrare la foto... Caro grande papà mio mi manchi tanto stasera. Anche se dalla foto sembri proprio attento e vivo alle mie parole...

3 commenti:

antonypoe ha detto...

mai sentito la mancanza di babbo. e non dipende dalla relazione avuta

nellabrezza ha detto...

Mi è mancato di parlarne con lui. Un piacere di condivisione che non ci sarà mai più. In questo senso mi manca, di non poter dialogare con lui, che era così intelligente e sensibile. Anche troppo a volte..

antonypoe ha detto...

certamente non si può sostituire. ogni persona è unica. ma la vita è un flusso inarrestabile