...

"Non possedere
qualcosa che si desidera

è parte essenziale della felicità"


venerdì 9 ottobre 2015

un film

silenzio. attesa. musica. musica e silenzio.
silenzio assordante di un dolore che pervade tutto. tutto il cuore e l'animo di una persona.
di una donna. che pervade tutto l'universo intorno.
si ascolta il silenzio assordante di una assenza ed il grande dolore che ne scaturisce.

un film che è un colpo al cuore. fin dalle prime inquadrature. così precise così essenziali
così dirette al cuore delle cose e dei sentimenti.

un dolore grande che sento. lo sento perfettamente leggendolo negli occhi nel cuore nel
viso dell'attrice. bravissima.

verso la fine del film non reggo più al pianto e dopo la fine del film vorrei persino
continuare a piangere.

fotografia meravigliosa.
film lentissimo ma da godere tutto. nel dolore certo, nella contrapposizione della vita alla morte.
nell'inganno negli inganni cui cediamo nelle illusioni che è molto facile perpetuare negli altri,
quando si sanno cose che gli altri non indovinano.


film bellissimo. non so se sia una opera prima.

L'attesa.

L'attrice è Juliette Binoche e la giovane bellissima non so. Quasi tutto in francese con sottotitoli.
Sussurrato per lo più. Dialoghi scarnissimi...perchè le parole sono importanti, non si dovrebbero sprecare.




2 commenti:

Crilù ha detto...

Ho visto il film e ne sono rimasta piacevolmente colpita. Credo di aver assistito raramente a un film così intenso e commovente.
Oltre alla storia ho apprezzato tantissimo la bellezza delle immagini.

nellabrezza ha detto...

sì veramente è molto molto intenso.
me ne sono resa conto proprio ora che ne ho visti altri due.
una intensità tale è rara.

sì la raffinatezza e bellezza delle immagini che sono come tanti quadri non lascia indifferenti.