...

"Non possedere
qualcosa che si desidera

è parte essenziale della felicità"


sabato 13 giugno 2015

Penso bene

Penso bene degli uomini ...perché il primo uomo che ho conosciuto nella mia vita è stato il mio intelligentissimo ed amorevolissimo padre. Perciò ho sempre creduto che tutti gli altri uomini fossero magnifici come lui è sempre stato, e dolce. Ma ora che se ne sta andando ora so che gli uomini sono molto peggiori. Lui è stato e resterà per sempre, a ragione, il mio campione. Dagli altri uomini invece dovrò sempre guardarmi. Mio padre sta morendo e non si merita la sofferenza che sta affrontando, perché ha dato sempre tanto amore a tutti intorno a se. Ha diritto di non soffrire così come in queste ore soffre. Non è giusto.

10 commenti:

Renata_ontanoverde ha detto...

La morte non è mai giusta con gli uomini... rare volte misericordiosa... è difficile morire, ancor di più veder morire le persone che si amano. ♥

antonypoe ha detto...

pensi bene e però dici che dovrai sempre guardarti da loro. mi pare un po' contraddittorio.
la sofferenza è un prezzo equo (almeno per una persona matura). il dolore forse è inutile più che ingiusto. auguri

nellabrezza ha detto...

antonypoe: pensavo bene... tu sei sempre così pignolo. poi scrivi tutto ed il contrario di tutto anche tu.

antonypoe ha detto...

forse :)
però ne sono perfettamente consapevole

nellabrezza ha detto...

certo, lo fai apposta !! per confondere !

antonypoe ha detto...

non sempre. e non utilizzando il termine confondere nel significato comune

stefanover ha detto...

povera... ti abbraccio.

nellabrezza ha detto...

antonypoe: ci ho pensato più volte, consapevolmente, se scegliere l'imperfetto o il presente... ma sono ancora indecisa se abbandonare questo mio senso di fiducia o meno. però per te faccio eccezione. insomma, dipende dai casi.

nellabrezza ha detto...

stefano grazie. certo un abbraccio vero sarebbe più confortante.

Ele ha detto...

Mi spiace Ele, tanto. Mio padre è stato operato e ha avuto e ha dei post operatori delicati. Ma fortunatamente li sta risolvendo. Ecco, ho pensato sempre che mio padre non merita di soffrire. Nessuno merita. Ma men che meno lui, che ha fatto tanto,che ha dato tanto,che si è sacrificato tanto, di soffrire. E quando vedo che ci son persone dalla vita facile e pure in salute,lo ammetto,alle volte mi sale la rabbia. Però, ringrazio Dio che non sia niente di grave.
Io non penso bene degli uomini,neppure male. Semplicemente non mi aspetto più niente di buono. Nè da loro nè dalle donne,in generale. Sono diventata sfiduciata e diffidente nei confronti delle persone in genere.