...

"Non possedere
qualcosa che si desidera

è parte essenziale della felicità"


venerdì 21 novembre 2014

A maiuscola

"...Loro han vissuto un amore con la 'A' maiuscola..."

Questa la frase con cui la mia amica L. vuol giustificare la mancata accettazione del lutto, da parte di due sue amiche. Sottintendendo che le ' qualita' dei loro uomini connotassero la qualità delle relazioni e degli amori...

Dissento. Dissento fortemente. Perché non credo proprio che esistano amori di serie A e B... Ma solo l intensità con cui li vivi. Solo l intensità con cui lo vivi può connotare un amore. E dargli una classe di merito mi appare meschino.

6 commenti:

Old man ha detto...

Mah ... secondo me la tua amica voleva dire che loro avevano vissuto un grande amore, e questo di certo dipende anche dal partner. Ovvio che uno può amare senza limiti anche senza essere ricambiato, ed anche quello è un amore importante, ma viverlo in due ... bè, è un'altra cosa

nellabrezza ha detto...

La mia amica si lamenta che il suo amore, i suoi amori, non sono stati ricambiati tanto quanto quello delle altre. Dissento sia sulla percezione delle altre situazioni, dentro cui non puoi mai sapere cosa accade, e ciò che si vede Dall esterno non da la misura di cosa sia un rapporto. E dissento sul pensare sempre e lagnarsi di conseguenza, di stare solo,dando, e non anche ricevendo.

Ele ha detto...

Mio zio è venuto a mancare una settimana fa. Lui e sua moglie son stati insieme 50 anni. Felicemente.E puoi immaginare come stia lei ora. A me, dal di fuori,è sempre sembrata una coppia veramente felice e piena d'amore.Non che non abbia avuto alti e bassi come tutti. Ma dal di fuori percepivi l'amore che li univa,davvero.Non so come spiegarlo a parole.Non esistono amori di serie a o b ma credo che la tua amica ritenga che l'amore che vedeva dal di fuori,fosse molto forte. Non trovo meschino dare una classe di merito a qualcosa,come un rapporto. Al più,posso dire che magari non è proprio roseo come lo percepiamo,non essendoci addentri. Ma,perché rovinare la percezione di qualcuno?Se si lagna,male per lei o lui.Non credo che le qualità di una persona,da sole,siano l'ingrediente perfetto per un amore perfetto(che poi non esiste). Le peculiarità di ognuno,però,indubbiamente,influiscono molto sull'equilibrio e la durata di un rapporto.
Se penso all'intensità cui accenni,penso al fatto che in un rapporto,in qualsiasi rapporto,non si può mai esser certi che il partner (uomo o donna) viva con la stessa intensità il rapporto.Così come si ama in modo diverso,diversa può esser l'intensità.E magari quel che io definisco un Amore,altri lo chiamerebbero con un altro nome.
I lutti,ad ogni modo,son difficili da elaborare.

nellabrezza ha detto...

dal di fuori, appunto. non metto in dubbio che i tuoi zii fossero felicissimi..ma ora più che mai sento e vedo che la maggior parte dei rapporti esistono - e dal di fuori sembrano felici - se non per interesse materiale, per bisogno di avere comunque qualcuno accanto.. se appena appena diminuiscono certi bisogni è impossibile, troppo difficile da tollerare lo stare insieme.
vorrei sbagliarmi ma sento così. vivo così. sarà l'età, certamente. sarà la saggezza, certamente.

nellabrezza ha detto...

e comunque non esistono amori di serie a o b... se un sentimento lo vivi lo vivi sempre forte, a dieci come a novanta anni ! come uomo o come donna o come gay o lesbica.. l'intensità è la sola qualità che accetto di dare all'amore. io personalmente.

Old man ha detto...

Un amore funziona fino a quando c'è uno scambio, si dà e si riceve in quantità (poi ovviamente ci sarà sempre chi dà di più e chi dà di meno, l'importante è che si dia "abbastanza". Ed è forse questo a cui ci si riferisce quando si parla di amore di seria A, come un amore in cui lo scambio è stato intenso ed abbastanza equilibrato. Poi si può rimanere insieme anche quando l'amore scema, o finisce, per abitudine o per paura di restare soli, ma è un'altra cosa.