...

"Non possedere
qualcosa che si desidera

è parte essenziale della felicità"


giovedì 3 luglio 2014

Sarebbe bello.

Quando riceviamo un offesa, uno,sgarbo, non riusciamo a trattenere la voglia di "passarlo" a qualcun altro. Sarebbe bello che per ogni bella azione o bella considerazione che riceviamo mettessimo in atto lo stesso meccanismo...sarebbe bello se ogni bella azione, pensiero e parola che riceviamo, ogni giorno, la mandassimo fuori di noi..ingenerando un effetto domino che si spandesse nell universo, in tutte le direzioni.

Sarebbe bello,si.

12 commenti:

fracatz ha detto...

parole sante, ma purtroppo l'essere umano è limitato nelle sue azioni dalle proprie necessità materiali

antonypoe ha detto...

meglio ancora anticipare il meccanismo

Ele ha detto...

Passarlo scrivi..cioè restituire pan per focaccia? Mah..la tentazione,forte,l'ho avuta più volte. E spesso è stato catartico ripagare con la stessa moneta. Invece,hai ragione, bisogna trasmettere il buono che si riceve e innescare un bel meccanismo virtuoso :-)

nellabrezza ha detto...

Frac...non costa nulla ''passare' un bel gesto..e ti fa star bene, anche.
Credo che sia difficile riconoscere quali sono le buone azioni che riceviamo, che siamo troppo avidi di tutto...e non vediamo i doni.

nellabrezza ha detto...

Frac...non costa nulla ''passare' un bel gesto..e ti fa star bene, anche.
Credo che sia difficile riconoscere quali sono le buone azioni che riceviamo, che siamo troppo avidi di tutto...e non vediamo i doni.

Carla Guaraglia ha detto...

Eh eh certo che sarebbe bello, lo dico sempre io!
Un caro saluto!

Paolo Falconi ha detto...

Voltaire scrisse un racconto al riguardo che mi rimase impresso.
Un viandante incontra un vecchio che in realtà è un'entità soprannaturale ... si incamminano insieme e giungono in una vecchia villa dove sono accolti bene da una coppia anziana ... il vecchio ringrazia il giorno dopo per l'ospitalità, bruciando la casa!
Il secondo giorno giungono in un'osteria dove sono trattati malissimo e lui il giorno dopo regala loro dei preziosi "rubati" il giorno prima dalla villa ... il terzo giorno giungono presso la casa di una vedova che aveva un figlio ancora giovane ... sono trattati bene ed il vecchio ricambia la cortesia il giorno dopo uccidendo il ragazzo!!
Il viandante inorridito decise di ribellarsi al vecchio, ma questo si rivelò per quello che effettivamente era ... un essere non di questo mondo in grado di leggere il futuro: così cominciò a spiegare che la prima volta bruciò la casa per permettere all'anziana coppia di trovare un tesoro sepolto nelle fondamenta di essa e di dare prosperità alla loro vecchiaia ... la seconda volta donò cose preziose a chi li aveva offesi per insegnare loro la generosità ... in fine alla vedova uccise il figlio perché crescendo questo sarebbe diventato un violento bandito che avrebbe fatto morire di dolore la Madre. Diede un libro al viandante ... il libro del futuro, ma il viandante vide che era solo fatto di pagine bianche e che a lui non era dato sapere ... lasciandolo perplesso su ogni considerazione sul bene e sul male.

Un saluto
cara Nella

giovanotta ha detto...

sono assolutamente convinta dell'effetto moltiplicatore dei gesti carini anche se semplici! una volta mi hanno mandato un video tenero, se lo ritrovo te lo linko. ciao!

nellabrezza ha detto...

Inquietante la storiella, caro Paolo !!

nellabrezza ha detto...

E' quello che facciamo quando condividiamo qualcosa di bello no , giovani tra ??

dtdc ha detto...

cominciare ad offrire i caffè agli amici può essere l'inizio... o ricambiare un invito a cena.
ciao cara

nellabrezza ha detto...

sì certo dtdc...ma io parlavo di un consiglio, di un suggerimento.. qualcosa di morale, non materiale.
bon io ci ho provato e tuttavia era qualcosa che non è stato preso proprio bene...