...

"Non possedere
qualcosa che si desidera

è parte essenziale della felicità"


lunedì 23 giugno 2014

riflessioni

riflettevo sulla mia necessità di nutrire il quotidiano, sempre, continuamente, ed anche gli incontri con fantasia immaginazione e sogno... poi rimango delusa quando invece della persona disponibile a fare un pezzo di strada insieme fantasiosamente, con allegria e disposizione a godersela un pò...fare insieme un pezzo di questa bella strada che percorriamo che è la vita, e che pure dopo le fatiche quotidiane e doverose ed i tanti problemi pure ci riserva anche molta bellezza da godere, quando mi rendo conto dell'assoluta prosaicità o anche l'assoluta diversità di obiettivi...mi prende una freddezza realistica che mi allontana.. è sempre come se facendo delle scelte per me, mi dirigessi verso una solitudine precisa, ma anche appagante, anche costruttiva. spesso cozzo contro una diversa disposizione a godersi la vita, che si maschera con mille falsi ostacoli. una incapacità di rendersi liberi comunque. è rendersi conto (finalmente) dell'assurdità di trovarsi simili e dell'illusione di ri-conoscersi ?

19 commenti:

leggerevolare ha detto...

mai una volta che si incontra l'uomo giusto... sempre l'uomo sbagliato al momento sbagliato

Farfalla Legger@ ha detto...

Diceva la mia mamma: "meglio sole che male accompagnate!"
Che te ne fai di un uomo che non ti ama?
Baciobacio

nellabrezza ha detto...

Ogni momento della vita ha la sua ragion d essere...ogni nostra scelta ha un motivo.
L importante secondo me e' evolversi, ed andare oltre, l' importante è vivere.
E saper capire che ci sono modi diversi di amare.

Ed io ai cani e gatti ancora preferisco gli esseri umani.

nellabrezza ha detto...

Però io volevo dire un altra cosa...e non lamentarmi. Vi sembra una lamentela questa?

Farfalla Legger@ ha detto...

Su su non arrabbiarti se non abbiamo capito...Baciobacio sempre

nellabrezza ha detto...

Non potrei mai arrabbiarmi con una farfalla così leggiadra... E che mi ha dato anche buoni consigli ;-)))

Anonimo ha detto...

Bisogna imparare ad amare anche
il niente (MASINI)

nellabrezza ha detto...

gli anonimi in genere li cancello...ma tu hai dato un bel pensiero e perciò ti tollero.
se il niente ti dà qualcosa vuol dire che ci stai bene e dunque puoi amarlo...non è detto che non sia piacevole!

Anonimo ha detto...

Lo dicevo nel senso di una
accettazione nuda e cruda
della realta', non come
un invito a far davvero
"Niente"

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
nellabrezza ha detto...

bene ! anche io...

TADS ha detto...

io credo si debba dare agli altri ciò che avanza dopo aver dato a noi stessi, è un grave errore dare a noi stessi ciò che avanza dopo aver dato agli altri. E' un effetto domino, per stare bene con gli altri bisogna stare bene con se stessi, per stare bene con se stessi bisogna conoscersi.

TADS

nellabrezza ha detto...

certo...ma a volte ciò che vogliamo dare a noi stessi..è proprio l'altro.
perciò diamo noi stessi per avere l'altro.

non è che si può prendere e basta.
si dà ciò che si può e si prende anche ciò che viene dato.

è un bel gioco, in fondo, tads !

Anonimo ha detto...

Ho scelto l'identita': Anonimo
per entrare facilmente in chat,
non per nascondermi

nellabrezza ha detto...

Qui non sei un chat.

nellabrezza ha detto...

Tads giacché da te ci sono 129 risposte al tuo post quasi sullo,stesso,argomento e sarei immagino negletta, ti,chiedo qui se pensi che sia possibile davvero lo sfamarsi e dissetarsi,di,reciproci egoismi, perché si possa stabilire una relazione.. Io credo di no.
Scusa le virgole d avanzo ..

Anonimo ha detto...

come un invito davvero a far niente
(e' piu' forte)

Old man ha detto...

Ognuno di noi ha una diversa predisposizione a godersi la vita, a volte alcune predisposizioni possono sembrare più simili di quanto veramente siano, o semplicemente vogliamo vederle più simili.

nellabrezza ha detto...

quindi old anhce vederle più simili è un'illusione ?