...

"Non possedere
qualcosa che si desidera

è parte essenziale della felicità"


lunedì 14 aprile 2014

Un poeta

Il suo gioco
Era un po'
Anche il mio

Per dire rimembrato
E scoprire
Nelle parole
Di un altro
Un qualcosa
Che da sempre
Portiamo
Nelle nostre anime

Per legare Foscolo
E Baudelaire
E trovare
Noi stessi
Per scoprire
Le piccole e
Le grandi paure,
Trovandole figlie
Della stessa madre

Il suo gioco
Era un po'
Anche il mio


(Giuseppe Spinillo)

(in memoria di un altro poeta)

4 commenti:

Coloratissimo ha detto...

Confesso,nella mia profonda ignoranza non conosco Giuseppe Spinillo,ma conosco il Foscolo e Baudelaire,meravigliosi narratori che lo Spinillo evoca per non dire nulla.
Ciao,fulvio

nellabrezza ha detto...

Beh ma spinillo è un amico mio..ed è anche vivo, ed a me piace ascoltare le sue facili poesiole..nessun accostamento a due mostri sacri, per carità ...

nellabrezza ha detto...

inoltre è stata una serata tra persone, parlando ed ascoltando persone, evitando per una sera la tv o lo schermo del pc, re-imparando a stare insieme a degli esseri umani...se ancora vale qualcosa.

leggerevolare ha detto...

insomma...non molto in sintonia con me