...

"Non possedere
qualcosa che si desidera

è parte essenziale della felicità"


martedì 29 aprile 2014

G

"Nè allo Stato nè all'impresa è dovuto praticare l'etica, poichè essa appartiene solo agli esseri umani." una stronzata tale m iha fatto cambiare subito canale. un giornalista che farebbe bene a fare il giornalaio, piuttosto, ne è l'espressore. stamattina alla rassegna stampa. appena ascoltato questa perla di rara imbecillità ho virato su musica di intrattenimento, leggera. dissento totalmente con questo cretino, poichè sia gli Stati sia le imprese sono fatte da esseri umani ed in quanto tali DEVONO essere etici. e non voglio neanche sapere il nome di questo tipo. per tutta la settimana mi limiterò a non sintonizzarmi su rai3, la mattina.

6 commenti:

Coloratissimo ha detto...

Cara Nella,quando sono in disaccordo con il pensiero di qualcuno,lo ascolto con molto interesse per capire il suo concetto,a volte si inpara molto anche dalla diversità.
Felice sera,fulvio

nellabrezza ha detto...

Caro Fulvio come sei saggio!! E paziente anche...chissà se io ci arriverò mai?...ne dubito...sono molto insofferente, come vedi...
Mi sembra fatica sprecata, con certa gente...

nellabrezza ha detto...

Caro Fulvio come sei saggio!! E paziente anche...chissà se io ci arriverò mai?...ne dubito...sono molto insofferente, come vedi...
Mi sembra fatica sprecata, con certa gente...

nellabrezza ha detto...

Caro Fulvio come sei saggio!! E paziente anche...chissà se io ci arriverò mai?...ne dubito...sono molto insofferente, come vedi...
Mi sembra fatica sprecata, con certa gente...

Ele ha detto...

Quindi allo Stato e all'impresa compete l'etica,essendo formati da esseri umani. Ma siccome di umano,chi siede in certe poltrone,conserva nulla,l'etica,almeno un certo tipo di etica,non si applica. Orrore. Ma tanto,se di etica ci si deve solo impastricciare la bocca senza applicarla..meglio questa vergognosa coerenza..

nellabrezza ha detto...

Secondo me compete, eccome ! l'etica, sia alle aziende che all'azienda-Stato.. certo poi bisognerebbe capire quale etica.
dall'integralismo cattolico siamo passati al deserto del capitalismo più sfrenato ed imperante. troppo in fretta ! bisogna riorganizzarci !