...

"Non possedere
qualcosa che si desidera

è parte essenziale della felicità"


lunedì 7 ottobre 2013

il cielo

il cielo in questi giorni è una magnificenza...di colori, di profumi, di sfumature...sembra di avere dei bellissimi dipinti sempre a portata di mano !


camminavo domenica mattina, lungo un viale bordato di platani, in un grande giardino che è di tutti,e lo stormire delle foglie lassù in alto, il gorgogliare del ruscello accanto al viottolo, il verde chiarodi bellissimi lunghi prati che sembravano pettinati, fino all'orizzonte infinito, la freschezza dellefoglie scure di alberi tutti ringalluzziti dalla recente pioggia, le nuvole immense che a tratti si aprivano per lasciar irrompere su di noi terrestri un luminosissimo sole.... beh, la gioia degli occhi era tale, così pressante e così tangibile che.... mi sono commossa, grata per tutta la bellezza  !

o forse era la serenità della gente...peccato che non avevo la macchina fotografica, non ricordo mai di portarle sempre..e devo mettere una foto che solo un poco si avvicina a ciò che vedevo e sentivo...

8 commenti:

Giuliano ha detto...

Bello che tu abbia letto la serenità nella gente,non è facile....complimenti per le tue belle parole e per la tua commozione!

Paolo ha detto...

Magico autunno. Un saluto affettuoso.

Renata_ontanoverde ha detto...

L'autunno ha i colori incredibili
ed apre il cuore!

stefanover ha detto...

grande, brava !
sei in gamba, lo sapevo.
quando assorbi e rifletti il mondo.

te la dedico con tutto il cuore...

una strada di terra che inizia ai confini del niente
e il mio tutto che ancora si ostina a cercare una via
i pensieri che più della sabbia mi bruciano gli occhi
questi occhi che ancora ringraziano di essere qui
e la notte qui è notte davvero è la madre del buio
ed il nero è soltanto un colore della realtà

così un uomo sa sedici modi per dire verde
ed un altro ne ha uno soltanto per dire addio
l'immondizia non è solamente quella che si vede
essere bianco non è esattamente essere candido
e gli uomini perdono tempo perchè ne hanno
e le donne sopportano i pesi meglio di me
e tutti camminano sempre ma poi per dove
tanto un albero è come un ombrello se piove

un viaggio regala a ognuno la sua storia
io sono convinto che mi salverò
così come ogni ritorno ha la sua gloria
un altro cerchio che si chiuderà
una strada di terra che inizia ai confini del niente
e il mio tutto che ancora si ostina a cercare una via, a cercare una via, a cercare una via

Niccolò Fabi.

leggerevolare ha detto...

speso capita anche a me di rammaricarmi di non poter fare foto di qualcosa che mi colpisce o che mi commuove particolarmente

volendo così fermare il tempo, l'attimo, il secondo, la sensazione che si prova in quel momento ...
un tesoro da cogliere e tenere con amore dentro di se

Farfalla Legger@ ha detto...

Beh credo comunque che la fotografia dimostri pienamente ciò che ha scatenato i tuoi sentimenti.
Un abbraccio cara

nellabrezza ha detto...

sì farfalla... hai colto perfettamente il senso...!

nellabrezza ha detto...

grazie stef !! mi sei molto caro.