...

"Non possedere
qualcosa che si desidera

è parte essenziale della felicità"


mercoledì 30 gennaio 2013

Domande elettorali

sto facendo una domanda ai molti che dichiarano che non voteranno, alle prossime elezioni.

la domanda è : che scenario si prospetterà? quali saranno le conseguenze se la maggioranza non voterà ?

perchè sono molto curiosa di capire se le persone che dichiarano ora di non voler votare (ammettendo che non sia solo un bluff) si rendono conto di che cosa significherà un eventuale vuoto risultante dal non voto.

attendo anche i commenti di bloggers, qui.

7 commenti:

leggerevolare ha detto...

è proprio questo il problema...
non si conoscono le conseguenze del non voto fino ai risultati!!!

Renata_ontanoverde ha detto...

Penso che dicano di non andare a votare per non rispondere alla seconda domanda che sorge spontanea : ma tu chi voti...
Inoltre hanno l'alibi per non andarci.

Io ci andrò perché non è possibile lasciare che gli altri decidano per noi. Ma non ho speranze che alla fine dei conti le mie scelte possano essere condivise da tanti altri e quindi sarò anch'io in balia di chi fa le solite scelte scontate e d'interesse.

nellabrezza ha detto...

le conseguenze nessuno le conosce... infatti nessuno mi risponde. potrebbero essere molto gravi le ripercussioni in seguito al non-voto della maggioranza degli italiani...

nellabrezza ha detto...

nessuno sa e nessuno risponde.

consiglio a chi non vuole andare a votare, di dare almeno un voto di protesta, per non minare alla base
il sistema democratico basato su libere elezioni, visto quanto c'è voluto per arrivarci, in sacrifici e lotte.

Old man ha detto...

Statisticamente il non-voto non sposta significativamente le percentuali, perchè chi non vota comunque difficilmente cambierebbe il partito (o l'area politica) che aveva votato prima, ed un voto di mera protesta (com quello a Grillo) ha poco senso secondo me (anche se ampiamente giustificato).

Quindi, a prescindere dal voto e dall'astensionismo, finirà con PD-Sel con la maggioranza alla camera e non al senato. Io temo si andrà a rivotare prima dell'estate

nellabrezza ha detto...

temo che stavolta il non-voto sarà pesantissimo, almeno a sentire i commenti in giro (a meno chè non bluffino...)
il voto di protesta ha senso in sè per sè, per come l'intendo io, anche solo come protesta. e spero che sarà ingente!

Old man ha detto...

non abbastanza da spostare il peso di chi "conta". E comunque chi non vota ha sempre torto, perchè firma una delega in bianco verso chi vota e da lui si fa rappresentare, visto che non esiste un quorum sotto il quale le elezioni non valgono