...

"Non possedere
qualcosa che si desidera

è parte essenziale della felicità"


sabato 18 agosto 2012

..e dopo le Alpi, le Piramidi

faccio una capatina qui, proprio in fondo al tacco:

era un cerchio da chiudere, precedentemente furiosamente abbandonato per distrazione.

mercoledì 8 agosto 2012

e con questo

vi saluto, per un pò...

"We live only to discover beauty.
All else is a form of waiting."

~ Khalil Gibran

martedì 7 agosto 2012

grotta Chauvet

per caso ho scoperto, ieri in internet, che il famoso regista Werner Herzog ha fatto un lungometraggio su questa bellissima grotta famosa per le bellissime pitture rupestri, scoperta in Francia nel 1994.
e l'ho dunque visto, il corto.
bellissimo. pieno di misticismo...entrare in questi posti facilmente induce a ciò. queste figure, insieme alla bellezza estrema delle concrezioni di stalattiti e stalagmiti, alle orme impresse da decine di migliaia di anni sul suolo roccioso, ai giochi di luce che si originano per la difformità delle pareti, sono molto suggestive, al punto che si è quasi sicuri  che questa grotta fosse un luogo di culto, tanto forte è la spiritualità che emanano....
era il filmato del lavoro di un team di scienziati che eccezionalmente hanno avuto la concessione di entrare dentro questa meravigliosa grotta, peraltro chiusa, sigillata. lo stesso fiato delle persone che li visitano ne compromette irrimediabilmente lo stato di conservazione (infatti le grotte di Lascaux sono state definitivamente chiuse al pubblico).
dopo il filmato m'è tornato in mente un piccolo sogno che accarezzo da tempo, nel solco del viaggiare..: mi piacerebbe seguire una traccia, la traccia degli alfabeti, delle lingue, delle lettere ... come delle rappresentazioni fiigurative divennero simboli e poi alfabeto. cioè come un concetto rappresentato visivamente, con un simbolo che riproduceva l'oggetto, o l'animale, si trasformò in suono, e poi con altri suoni divenne parola.
a partire dalle rappresentazioni figurative antiche sulle rocce, come quelle della Valcamonica, di Capo di Ponte, e poi magari le grotte di Lascaux, ed un Museo in Francia sugli alfabeti del mondo.
beh idee sparse che forse troveranno un giorno concretamento.

vi lascio il link...magari in qualche afosa serata vi va di vederlo... http://www.nowvideo.co/video/20e1423630032

regalo

mi son fatta un regalo.
per le mie cenette in città da single.
veramente non è di questo colore, ma un bel legno naturale.
stasera inaugurazione.
ho messo la musica, ma purtroppo non ho la pazienza di cercare la prolunga per il pc...
così stacco appena finisce l'autonomia della batteria!
mi ci manca anche una birretta.

nuovi capelli da urlo

ho cambiato di nuovo pettinatura...sti capelli non ne vogliono sapere di stare calmi !!

detto

due siti interessanti

lunedì 6 agosto 2012

estate

...siamo emersi solo dopo il tramonto, timidamente, pian piano siamo usciti dalle case, oramai trasformate in caldi forni pronti per la cottura, almeno quelle senza impianti di condizionamento.
qua e là per le strade, nei prati, nei giardini è spuntato qualcuno, con ancora voce per parlare.
ci si è re-incontrati come all'alba di un nuovo giorno, dopo essersi nascosti tutto il lngo pomeriggio, nel tentativo di sottrarsi a questo immane calore.
sembra esserci un debole allentamento della morsa.
ma le strade ed i muri sono tutti un riverbero.
sarà una dura notte insonne. se non fosse per le zanzare si potrebbe dormire sul balcone.

ma un tempo le estati non erano così dure no, così feroci di sole no ? mi sembra che fossero più vivibili, che fosse più facile respirare..non so.

venerdì 3 agosto 2012

letture vacanziere

pur se classificato romanzo realista io lo trovo anche romantico, oltre che un gran bel libro, meravigliosamente attuale ancora dopo un secolo e più (data di pubblicazione 1885. realista fino al cinismo.
eppure anche teneramente amoroso.  quanti bei ricordi, a tratti suscita !

(Si ritiene che il dipinto Monsieur Louis Pascal di Henri de Toulouse-Lautrec sia stato ispirato dalla figura di Georges Duroy, protagonista del romanzo Bel Ami)

mercoledì 1 agosto 2012

alta quota

sono tornata, con il ricordo dei bei brividi sopra i 2000 metri, meraviglioso in questa fine luglio afosa, dell'aria bellissima, delle visioni meravigliose delle dolomiti, persino illesa e sopravvissuta alle faticate ed ai brividi di paura sui sentieri di media facilità che per me sono difficilissimi, per l'allenamento inesistente e qualche chilo di troppo.


che posso raccontare? in verità non voglio raccontare in dettaglio, ma le immagini parlano da sole: tanta tanta bellezza ovunque si posasse lo sguardo, ed emozioni pure, naturali...e se ci siete già stati  sapete di che parlo, e se non ci siete stati bisogna proprio che andiate !





...e per finire: Sinfonia di strudel !!!:  strudel classico ripieno di mele ed uvetta con gelato di vaniglia, strudel di farina di grano saraceno con ripieno di crema e noci noci accompagnato da crema pasticcera, strudel ripieno di albicocche accompagnato da panna, e strudel ripieno di ricotta accompagnato da composta di frutti rossi !