...

"Non possedere
qualcosa che si desidera

è parte essenziale della felicità"


giovedì 6 settembre 2012

ancora kundera


…Ora possiamo capire meglio l’abisso che separava Sabina e Franz: lui ascoltava con avidità la storia della sua vita e lei, con la stessa avidità lo ascoltava. Capivano perfettamente il significato logico delle parole che si dicevano, ma non sentivano il mormorio del fiume semantico che scorreva in quelle parole.
(…)
Fintanto che le persone sono giovani  e la composizione musicale della loro vita è ancora alle prime battute, essi  possono scriverla in comune, e scambiarsi i temi. Ma quando si incontrano in età più matura la loro composizione musicale è più o meno completa, e ogni parola, ogni soggetto significano qualcosa di diverso nella  composizione di ciascuno.

6 commenti:

Bruno dtdc ha detto...

che coincidenza...;)
thanks

Linda ha detto...

Ho letto questo libro per ben due volte. La prima volta senza capirlo, la seconda in pieno travolgente amore e quindi mi colpì molto l'amore di Tomas e di Tereza, nonostante Tomas non mi piacesse...
Forse dovrei rileggerlo, per cogliere e riprendere le tue riflessioni...

antonypoe ha detto...

questo è sempre o quasi vero. è soltanto che in età adulta si ha spesso più sedimentazione

ConteMax ha detto...

Libro che ho molto amato, ai suoi tempi: mi hai messo la voglia di rileggerlo, anche se ricordo che mi piacque anche di più "Lo scherzo". Se riesci a spiegarmi il trucco per trovare il tempo, te ne sarò grato :)

nellabrezza ha detto...

@contemax: "Lo scherzo" non l'ho letto...
Il trucco è la sera prima di dormire, trovare anche solo mezzora per se stessi.
Ma per questo libro c'erano anche le ore delle vacanze !
Sì, le ri-letture sono sempre assolutamente proficue!

leggerevolare ha detto...

ovviamente sotto sotto c'è il vissuto!!!