...

"Non possedere
qualcosa che si desidera

è parte essenziale della felicità"


giovedì 12 luglio 2012

casa di sogno





stanotte ho sognato. da poco tempo, forse anche per lo yoga, dormo bene e sogno di nuovo e mi sembra tanto una bella cosa.
io adoro al mattino ricordare i miei sogni...

stanotte ho sognato una casa nuova, cioè seminuova, in cui mi trasferivo con i miei vecchi genitori.
era una casa tutta di legno e affacciandomi alla finestra scoprivo che oltre le pareti di legno la casa si estendeva in muratura ancora per molti metri.
come se quella di legno fosse contenuta in una di pietra molto più ampia. e ci sarebbero state stanze ed ambienti per tutte le nostre esigenze.


naturalmente è un sogno pieno di realtà.
in questo periodo sono stata molto vicina alla mia famiglia di origine, per via del nuovo ricovero di mio padre, che per ora sta bene ed è tornato a casa, e perchè sono temporaneamente e per cause di forza maggiore figlia unica.
e come tutti i sogni contiene anche un desiderio.

3 commenti:

keiko ha detto...

Io sogno spesso la mia casa di origine e mi appare sempre migliore di come fosse in realtà, anche se l'adoravo e adoravo quel periodo;per una casa come quella della foto potrei anche vendermi un rene.
Sono contenta che sei più serena per i tuoi cari, ti capisco perchè anch'io sono figlia unica e i miei girano intorno alla boa degli 80.
Un caro saluto

Renata_ontanoverde ha detto...

anch'io sogno spesso di cambiare casa, anche se l'ho cambiata nel 2005, è che non la sento ancora mia...

nellabrezza ha detto...

per noi donne la casa ha un significato enorme, credo...e spesso mi sono chiesta dove fosse veramente "la casa", se in un luogo fisico o dove fossero i nostri affetti più cari, perchè se questi due luoghi non coincidono si sente un pò uno strappo dentro.
keiko lo credo bene. questa è la casa sulla cascata famosa, di quel famoso architetto. io però no, non darei un rene !