...

"Non possedere
qualcosa che si desidera

è parte essenziale della felicità"


giovedì 5 aprile 2012

real politik

ROMA (Reuters) - Durissime accuse al governo sono state lanciate oggi da Antonio Di Pietro, leader dell'Idv all'opposizione, oggi alla Camera, durante le dichiarazioni di voto sul decreto legge sulle semplificazioni burocratiche.
Contestando la politica economica dell'esecutivo di Mario Monti, Di Pietro ha detto che "vi sono persone che non arrivano a fine mese che si stanno suicidando. Lei ce li ha sulla coscienza questi suicidi, perché lei sta usando due pesi e due misure".
"Dovevate rimettere a posto i conti, ma dovevate anche far pagare il conto a chi il conto poteva pagarlo e non sempre ai più deboli e soprattutto ai più onesti", ha detto il leader Idv.
Di Pietro accusa Monti di avere cercato di rimettere a posto i conti pubblici e ridare credibilità internazionale all'Italia aumentando la pressione fiscale sulle fasce a reddito più basso e facendo una riforma del mercato del lavoro penalizzante per i lavoratori.
(Roberto Landucci)

2 commenti:

nellabrezza ha detto...

e inoltre le banche non pagano l'IMU.
e inoltre il 96% delle entrate fiscali dello stato proviene dai pensionati e dai lavoratori dipendenti...

leggerevolare ha detto...

A me non piace Di Pietro ma ieri è stato un grande!!!