...

"Non possedere
qualcosa che si desidera

è parte essenziale della felicità"


venerdì 13 aprile 2012

Icebergs

"...In un vortice di polvere gli altri vedevan siccità,
a me ricordava la gonna di Jane in un ballo di tanti anni fa..."

Amo la semplicità. Ne ho bisogno. 
Ma dietro la semplicità sta nascosto un mondo sconfinato, e ci si può volare con l'immaginazione e la fantasia.
Spesso, nelle cose semplici, e assai di più nelle persone semplici (sempre così rare, rarissime !)  vedo la punta di un iceberg, di cui non si scorge che la piccola cima emersa, non si vede l'immensità della mole che è sotto il pelo dell'acqua... ma io riesco a vederla, vedo sotto la superficie e mi incanta e mi stupisce quanto sia profonda quella mole in realtà, e quante e quante cose contiene, che pochi altri possono vedere. E più quelle persone si dipingono "semplici" tanto più hanno dentro un'infinità di cose...!

4 commenti:

Maude Chardin ha detto...

Quanto è bella questa canzone, ma quanto è bella!
E vero, dentro alcune persone si riesce a vedere tutto un mondo meraviglioso, che loro magari non si rendono neanche conto di avere.
Buon week end cara

Linda ha detto...

Ele, citando questa canzone mi hai commosso... la gonna di jane ha l'infinito, dentro...

a presto! ;)

Renata_ontanoverde ha detto...

Spesso la gente si ferma a guardare in superfice e non si rende conto di quanto perda nell'incontro... buon week-end!

nellabrezza ha detto...

cara Linda è una delle canzoni che commuovono anche me più di altre...! sì...la gonna di Jane mi sembra di vederla, nel vento...