...

"Non possedere
qualcosa che si desidera

è parte essenziale della felicità"


domenica 1 gennaio 2012

Un giorno come tanti - Joyce Maynard

"Tutti parlano di passione folle, sfrenata, disse. E' quello che si sente nelle canzoni. Per tua madre era così. Era innamorata dell'amore. Non riusciva a fare niente a metà. Viveva tutto in modo così intenso che il mondo era troppo per lei. Se sentiva parlare di un bambino malato di cancro, o di un vecchio che aveva perso la moglie, o il cane, magari, era come se fosse successo a lei. come se le mancasse lo strato superficiale dell'epidermide che ci impedisce di sanguinare tutto il tempo.. Il mondo divenne troppo per lei.
Io preferisco non sentire niente, invece, disse. Se mi perdo qualcosa è lo stesso."
 

...sì anche questo l'ho letto con piacere. vale a dire che ci ho messo poco, pochissimo, sebbene la lettura sia riservata soltanto a pochissime ore serali ...

4 commenti:

Stefania ha detto...

Mi piace questo posto! Chissà cosa pensi del mio blog. Vorrei tu esprimessi un giudizio. vieni a trovarmi.

leggerevolare ha detto...

mia mamma era così e spesso non l'abbiamo capita per questo...

ele ha detto...

grazie stefania. passerò di certo !

nellabrezza ha detto...

stefania sono passata ieri notte, ho scritto un lungo commento ma nel postarlo si è cancellato...tornerò, hai un bel blog, con molti argomenti interessanti che mi piacciono ..!