...

"Non possedere
qualcosa che si desidera

è parte essenziale della felicità"


martedì 20 dicembre 2011

13 uova

13 uova. con un chilo e due di farina. farà circa un due chili scarsi.
impastate stese e tagliate han fatto un doppio strato di fettuccine sulla spianatora.
con mia madre abbiamo lavorato un paio d'ore.
questo è il natale a casa dei miei. i miei sono solo i miei due genitori anziani.
uno più anziano e che sembra sempre sul punto di lasciarci.
poi ci sono i miei due figli ma quelli sono come fantasmi.
appaiono di tanto in tanto a cena o a pranzo...poi non si sa dove siano. al lavoro, con gli amici, o a dormire alle ore più improbabili.
allora il natale con i miei è seguire la tradizione alimentare, e compare e preparare certi cibi che loro stessi
ci hanno insegnato a preparare, negli anni. ora sono vecchi e stanchi, ma ancora si rianimano per queste cose.
dunque il baccalà è già a bagno, a dissalarsi,
le fettuccine da fare il giorno di natale sono finalmente pronte, e così i quadrucci per il brodo.
per farlo ho già preso la gallina biologica, con tutte le regaglie buone senza chimica per il ragù.
l'insalata di mare per la vigilia è pronta, ora ci mancano un paio di grosse spigole da fare in bianco..
e poi i carciofi, i broccoli da fare fritti, il sugo col tonno lo faremo all'ultimo minuto.
un panettone l'ho già preso, e i torroni anche ma sono tutti scomparsi...ci sono i due ragazzi che li divorano,
penso nottetempo...tocca ricomprarne.
natale tutto casalingo quest'anno. mi sono oramai rassegnata.
per quest'anno.

6 commenti:

leggerevolare ha detto...

il Natale casalingo è bellissimo!!!

Che bella questa cosa delle fettuccine che fate insieme... ma come mai tanti giorni prima!! Come fate a mantenerle tutti questi giorni!!

Linda ha detto...

Quante cose!!! Io alla vigiia sono ospite e a Natale sarò sola, quindi quest'anno tutto riposo, casa e letture! E poi, detesto cucinare, ma mangiare mi piace eccome!

Brava Ele, ti invidio per quante cosa sai fare. Un bacione

elenamaria ha detto...

Ho preprato e congelato due teglie di lasagne. Se siamo solo noi quattro, ne scongelo una, se viene fratello con fam, ne scongelo due. Ho cotto tagliato e congelato un carrèdi maiale alle prugne. I torroni li ho comprati e ne compresrò ancora. I nostri. Il panettone (non il pandoro)lo prendo alla coop.
Non vedo lora che passi. Questo natale mi fa più schifo degli altri. Il terzo fuori casa. E durante le feste devo votare casa di mia mamma perchè devono abbatterla. Sai che palle. Natale era la festa dei miei.
Ciao.

ele ha detto...

allora andiamo con ordine:
tanti giorni prima perchè le uova avevano già troppo tempo, non si poteva aspettare ancora. e poi le fettuccine, la pasta fatta in casa si asciuga, si secca, e si può conservare a lungo.
cara linda so quanto sei riservata, ma sai che la porta è sempre aperta, se vuoi venire...io sono obbligata a cucinare, non posso esimermi, qui c'è gente molto esigente e che mangia tanto. non lo detesto ma ne sono francamente stufa.
elenamaria questa cosa di vuotare la casa mi sembra tanto triste. cioè penso che lo sarà.
non so dove sei, ma se ti serve una mano eccomi, io sono a roma, sono libera nei giorni non di festa. io credo molto nel lavoro, nel lavoro manuale.

Linda ha detto...

Lo so, ele, lo so quanto sei calda e accogliente. ma non ho paura né provo vergogna nello stare sola; non è la prima volta e non sono morta. :) Ma sei tanto carina a dirmelo... Ti abbraccio.

ele ha detto...

lo so che non c'è vergogna, per molti è anche un giorno come un altro.