...

"Non possedere
qualcosa che si desidera

è parte essenziale della felicità"


mercoledì 6 settembre 2017

Treni

Sorpresa settembrina: il parcheggio nel piazzale della stazione non esiste più !!!

O meglio una ventina di posti auto ancora c è...ma il resto, diciamo il 90 percento di un piazzale vasto come tre campi da calcio, è stato recintato e sbarrato è riservato in esclusiva ai "pullman turistici" !!
Più che giusto verrebbe da dire...se non che di questi bus turistici che hanno il parcheggio tutto per loro non ci sono !!! Per la maggior parte dell anno non ci sono! In questi giorni non ci sono !!! Ci siamo invece noi poveri pendolari che non sappiamo proprio dove mettere le auto!!! Perché il parcheggio di scambio NON ESISTE, NON C È MAI STATO!!!

È un grosso problema che peggiorerà non appena inizieranno le scuole...e fuori del piazzale della stazione NON si possono parcheggiare auto perché si è su una grande strada consolare che non consente soste ne passaggio di pedoni..

Ho anticipato l uscita da casa al mattino, per poter trovare il parcheggio...ma ciò significa attendere mezz'ora di più il treno ...o mezz'ora davanti l ufficio prima dell inizio del lavoro. E già aspetto 40 minuti all uscita il treno in coincidenza !!!!

Sono depressa. Cercherò di mettere su una protesta con gli altri cittadini bistrattati, come spesso.
Sono veramente molto preoccupata...e arrabbiata!! Ma dove sta scritto che i cittadini pendolari non abbiano diritto ad un parcheggio ????

martedì 29 agosto 2017

Elsa

Libri 2

In realtà avrei dovuto scrivere Libri 6. Perché ne ho letti circa 6 in questi ultimi dieci/15 lunghi giorni di agosto. Alcuni prestati, e che aspettavo da tempo, alcuni pescati a caso in biblioteca.

Trilogia della città di K. , di Agota Kristof - ottimo. Un ottima scelta dell'amico che me lo ha prestato, scelto di sua iniziativa. Era da tempo che cercavo di leggerlo.

La sposa ebrea, di Luigi Guarnieri - averlo letto o no fa lo stesso.. salvabile solo la rievocazione certosina di luoghi di Parigi..

I luoghi di Mario Rigoni Stern,  di Sergio Frigo. Amo Rigoni Stern ed andando su in montagna desideravo rievocare la sua vicenda. Ma questo è un libro per fare le escursioni sui luoghi di Mario..utile ma io non sono andata quest'anno. Utile per il futuro però !!


Il morbo di Haggard, di Patrick McGrath. Non mi ha entusiasmato quanto gli altri libri di McGrath.
Ma vorrei leggere tutto ciò che ha scritto perciò continuo..


Finito di leggere il monumentale Mansfield Park, di Jane Austen, lettura suggerita da un amico.
Notevole. Piacevole. Sebbene si riferisca a tempi oramai passati e sepolti...resta un ottimo libro da leggere!

Un librino che racconta il passato della zona in cui abito attualmente. Una periferia romana che iniziò ad essere popolata giusto cento anni fa, nel 1917, per cui la biblioteca comunale ha fatto una rievocazione con una mostra fotografica e degli incontri...e una bibliografia mirata. Cento anni fa tutta campagna ed ora periferia urbana romana...con tutto ciò che comporta.


Ieri ho riportato tutti i prestiti in biblioteca ed ho preso altri libri ...uno su Pasolini scritto da Dario Bellezza.

Poeti sempre poeti...




domenica 27 agosto 2017

Libri

  • Sono convinto, Lucas, che ogni essere umano è nato per scrivere un libro, e per nient'altro. Un libro geniale o un libro mediocre, non importa, ma colui che non scriverà niente è un essere perduto, non ha fatto altro che passare sulla terra senza lasciare traccia. (Victor; p. 210)
Agota Krystof, Trilogia della città di K.

mercoledì 9 agosto 2017

futuro e relazioni

..guardare al futuro nelle relazioni, nei rapporti, è pensare di poter migliorare.

potrebbe essere anche considerata semplice evoluzione. senza neppure dare un attributo negativo o positivo. 

la vita è cambio, ricerca, evoluzione, sperimentazione...

martedì 8 agosto 2017

Ingiustizie

Sono preda di ingiustizie.
Ma non posso fare nulla per contrastarle.

Mi hanno detratto un'ora di lavoro mentre sono stata assente solo una mezzora.

Suggerisco una importante comunicazione...e so già che sarà "passata" ad una persona
che me lo chiederà come se fosse farina del suo sacco.

Unsuperiore mi prende persino in giro mentre mi trattengo al lavoro oltre l'orario per i suoi capricci, comunicazioni che spaccia per urgenti..mentre potrebbero essere rimandate.

Ne devo vedere costantemente di queste piccole presunzioni, prepotenze, soprusi addirittura.

No, non posso fare nulla per non aggravare la mia già incerta posizione. Sono eredità del passato,
e come tale invisa ai nuovi dirigenti.

Lo so che accade ovunque. Tacerò ancora una volta. Accetterò ancora una volta.

mercoledì 2 agosto 2017

Caldo

Ho avuto fortuna. È una delle peggiori settimane di caldo e sono fuori e lontano e al fresco. Mi godo la montagna il verde e sorseggio Antonius, di nuovo.

I miei cari, pochi affetti, sono al riparo in arie condizionate lavorative, o al mare. Posso rilassarmi e pensare a me.

Sollievo.